Recensione: "LA MALEDIZIONE DI ONDINE" di Valentina Barbieri

01:27


Buona sera, anzi forse è meglio dire buona notte,
è l'una passata e sono qui a scrivervi una recensione, non sono tanto normale, lo so. Ma stanotte non riesco a prendere sonno (sarà il brutto tempo che mi tiene sveglia) e quindi mi metto al lavoro per non sprecare altro tempo.
Vi lascio la mia opinione su "La maledizione di Ondine" di Valentina Barbieri.


***********************



Titolo: La maledizione di Ondine
Autore: Valentina Barbieri
Editore: Autopubblicato
Prima edizione: 18 marzo 2013
Pagine: 280
Prezzo: e-book - € 1,99
Cartaceo - € 10,90

Trama:
Ondine è una giovane sensitiva in grado di percepire una dimensione in cui gli spiriti vagano, anelando il modo per tornare nel mondo dei vivi. Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme all'amico Francesco, indaga su eventi paranormali. La verità inizia a venire allo scoperto quando a Londra incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante prete in grado di passare dall'Altra Parte. Grazie a lui, Ondine viene a conoscenza di oggetti posseduti e assiste a un terribile esorcismo. Le informazioni su un antico Ordine dei Guardiani portano Ondine e Benjamin a Praga, alla disperata ricerca di Lysandra Novacek, l'ultima discendente della famiglia a capo dell'Ordine. Tra spiriti e luoghi antichi, Ondine viaggerà per l'Europa, affrontando le sue più grandi paure, compresa quella di un amore così forte quanto impossibile.



La mia recensione

Finalmente ho trovato un po' di tempo per scrivere questo mio pensiero.
Devo ammettere che questo romanzo mi ha colpito fin da subito, infatti, l'anteprima mi aveva incuriosita parecchio. però volevo aspettare qualche recensione. 
Dopo aver letto alcuni parerei davvero positivi, mi sono lasciata in questa avventura e non mi sono pentita. E' un mondo davvero strabiliante che ti risucchia ed è difficile tornare alla realtà.
Ultimamente sono rimasta un po' delusa dai romanzi italiani, ma non mi sono lasciata abbattere ed ho continuato a dare fiducia ai giovani autori italiani.
Ho fatto bene a non abbandonarli, perchè ho scoperto dei libri davvero stupefacenti e "La maledizione di Ondine" è uno di quei libri meravigliosi che ho amato e che è riuscito a trasmettermi qualcosa di veramente intenso.
La vita e la morte sono separati da un velo davvero sottile.
Ondine è una giovane sensitiva di 19 anni, ed ha particolare "dote": può oltrepassare il velo che separa la vita dalla morte, ogni volta che si addormenta. L'altra parte è una dimensione in cui gli spiriti o gli Inconsci, come li chiama lei, vagano, e cercano in tutti i modi di tornare nel mondo dei vivi.
Ondine deve il suo nome ad una malattia che le è stata diagnosticata quando era più piccola, la Sindrome di Ondina, una malattia genetica che colpisce il sistema nervoso e che provoca delle apnee, convulsioni durante il sonno. Ma per Ondine non è solo una malattia, è in realtà quella  maledizione che la catapulta, ogni volta che chiudo occhio, dall'altro lato.
Durante la sua crescita impara a convivere con questa maledizione ed elabora una teoria che secondo lei spiega tutto quello che le accade. Non crede nell’idea di anime in attesa di un giudizio cosi da poter raggiungere il Paradiso, ma crede invece sulla teoria degli universi paralleli. I morti certe volte rimangono "attaccati" alla vita precedente perché hanno lasciato qualcosa in sospeso o perché hanno dovuto separarsi dalle persone amate e sperano di tornare insieme.
Insomma non riescono a staccarsi dalla vita terrena.
Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme al migliore amico Francesco, incomincia ad indagare senza sosta su eventi paranormali. Finchè non spunta una ragazza del New Messico, con la sua lista di casi analoghi. Tutti ragazzi che da piccoli soffrivano di questa malattia hanno la stessa capacità della nostra protagonista. Non si sente più sola con questo peso e spinta da un'irrefrenabile curiosità di conoscenza incomincia a cercali, iniziando da quello più vicino.
La verità piano, piano inizia a venire allo scoperto quando incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante Ondine viene a conoscenza di altre entità, chiamate da lei "Penetranti". Non sono degli Inconsci buoni o innocui, ma sono sono i più pericolosi perchè vogliono distruggere il confine tra i mondi e vogliono tornare nella nostra dimensione possedendo il corpo dei vivi. Tramite il giovane Prete assiste a un terribile esorcismo, e capisce così di avere un compito da svolgere. Salvare gli umani e "uccidere" queste entità.
prete.
E' stata una lettura davvero intensa e intrigante. E' qualcosa di originale che non cade mai nel banale ma che ci sorprende con tutti i suoi elementi e il suo ritmo incalzante.
Saremo presenti alle lotte nell'altra dimensione, conosceremo i custodi e l'ordine dei guardiani dei portali. Questo libro è un susseguirsi di colpi scena che tengono il lettore attaccato alle pagine, non ti lascia andare finchè non giri l'ultima pagina e leggi la parola fine.
Per i più romantici, non temete, è presente una storia d'amore, ma non ruba la scena al corso della storia. Cosa che ho gradito, molto spesso una bella storia con un ottimo potenziale si perde troppo nelle storie d'amore, tralasciando il resto, ma fortunatamente l'autrice non cade in questo errore.
Ondine è una ragazza davvero forte, è un personaggio che mi è entrato nel cuore, ha dovuto sopportare mille disgrazie, ma non si arrende mai, anzi cerca di aiutare anche rischiando la vita per delle persone sconosciute. E' veramente altruista.
Leggendo "La maledizione di Ondine" si nota che l'autrice ha usato molte informazioni per essere il primo libro, ma sicuramente ci farà capire meglio nel secondo capitolo. Il suo stile di scrittura è semplice e molto fluido.
Non vedo l'ora di continuare con questa storia, sono curiosa di sapere cosa accadrà. Spero di non dover aspettare molto tempo.
Un libro young adult che consiglio veramente a tutti, sono sicura che riuscirà a conquistarvi.






Voi avete già letto questo libro?? Vi è piaciuto?
Aspetto le vostre opinioni.



Ti potrebbe anche interessare

1 commenti

  1. L'ho letto e mi è piaciuto molto,ho trovato la trama originale e i riferimenti storici davvero interessanti, aspetto il seguito ^^

    RispondiElimina