Recensione: DIMMI DI SI - GIAMPAOLO MORELLI

09:05

Scheda tecnica:
Titolo: Dimmi di si
Autore: Giampaolo Morelli
Formato: e-book

Sinossi: Elena è la giovane commessa di un negozio di pelletteria nel cuore di Roma. Bionda, carina, occhi azzurri e un paio di gambe mozzafiato, si sente però inspiegabilmente insicura, specie da quando i suoi occhi si sono posati su un uomo elegante, raffinato e impenetrabile che ogni mattina ordina cappuccio e brioche nel bar di fronte al suo negozio. Chi è? Cosa fa nella vita? E come può riuscire a farsi notare da lui? Saranno Luisa, la sua collega, e Anna, una vecchia amica, stanche di vederla sospirare dietro le vetrine, a spronarla a fare la prima mossa e a dispensarle utili consigli. Ma si sa che in amore ogni strategia è inutile, e che le uniche armi che funzionano davvero sono le frecce che Cupido si diverte a scagliare. Ovviamente, come piace a lui...


La mia visione d'insieme:
Questo libricino fa parte di una collana di recente uscita, una serie di ebook a tema amoroso.

I protagonisti sono Elena e Luca, la storia si svolge in circa una settimana, prima secondo l'ottica di lei, poi secondo quella di lui, infine insieme.

Elena è una commessa di una pelletteria di Roma, si è invaghita di un tipo perfettino che vede nella vetrina del bar di fronte e, su invito delle sue amiche colleghe, decide di farsi almeno vedere visto che lui nemmeno sa che esista. Dopo qualche maldestro tentativo, Elena intende che tale Luca non sia interessato a lei e molla la spugna.

Il giorno seguente Luca, alla ricerca di un regalo per la nipote del suo capo, si accorge di questa bellissima commessa che lavora nel negozio di fronte al bar che ormai frequenta abitualmente e cerca di avvicinarla.

Il colpo di fulmine passa per entrambi attraverso le vetrine di una galleria, riusciranno a capirsi e uscire insieme?

Sapevo che Giampaolo Morelli avesse scritto prima di questo breve ebook un romanzo ma, lo conoscevo direttamente solo come attore. Devo dire che mi è dispiaciuto che questo racconto sia stato breve, la storia dei protagonisti era carina e, volendo, poteva essere arricchita.

Alla fine del romanzo vi è una prima parte di "Sette ore per farti innamorare", il romanzo di cui vi accennavo, sicuramente un invito a leggerlo.

Indice di gradimento: 




Ti potrebbe anche interessare

0 commenti