venerdì 28 novembre 2014

Recensione: "TRAINING IN LOVE" di Manuela Pigna

Buonasera, lettori ^_^
Vi lascio le mie impressioni su un libro che mi è piaciuto tantissimo. È capitato per caso tra le mie mani e quando l'ho iniziato mi ha totalmente coinvolto e fatto dimenticare la realtà. Sto parlando del romance contemporaneo Training in love di Manuela Pigna e ve lo consiglio caldamente!!! Se siete romantiche ma non vi accontentate dei soliti cliché, questo fa per voi perché è diverso e originale ;-)

***********************

Titolo: Training in Love
Autore: Manuela Pigna
Editore: Amazon
Prezzo: € 2,81 (ebook)
Pagine: 283 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Romance Contemporaneo
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Olivia è una ragazza dolce e simpatica, ha un unico problema: il sovrappeso. Per quasi tutta la vita è stata una ragazza grassa, presa di mira a scuola e non solo a causa delle sue dimensioni; ha passato diversi anni a lottare strenuamente con la bilancia, gettando la spugna quando sembrava che ogni tentativo non andasse a buon fine, e rassegnandosi a vivere per sempre con tutti i suoi chili in più. Finché una sera un incontro con un ragazzo speciale non le ridona un nuovo stimolo per risolvere il problema con l'alimentazione una volta per tutte e iniziare a vivere la sua vita a pieno, cominciando dal cambiare se stessa e finendo con il progetto di conquistare il ragazzo in questione. Attorniata da amici premurosi, cerca una figura professionale che la aiuti nel suo intento, senza sapere che questo sconvolgerà per sempre i suoi piani. E proprio quando tutto si realizzerà esattamente come si era augurata, si renderà conto che il fato è ironico e birichino, e a volte, quando i desideri si realizzano, non si è così felici come ci si aspetterebbe, soprattutto se nel frattempo quei desideri sono cambiati, sconvolti da un turbine alto e biondo, difficile da ignorare...

***********************

La mia recensione

Già prima di iniziare la lettura di questo libro, sapevo che l’avrei amato. Non so il motivo, ma qualcosa mi diceva che sarebbe andata così, me lo sentivo. Ebbene, mai intuizione fu più giusta. Questa è stata una delle migliori letture dell’ultimo periodo. Dolce, vera, riflessiva, romantica, commovente. Training in love, secondo romanzo di Manuela Pigna che ha preso parte anche al concorso BigJump, è un romance contemporaneo bello, bello, bello. Mi ha emozionato, coinvolto e divertito in un modo unico. Mi ha fatto sognare e battere il cuore e la cosa bella è che c’è riuscito trattando sempre una tematica importante e delicata: il rapporto della donna con il cibo. Ciò significa che dietro questa storia c’è un’autrice di grande talento.
Ma passiamo alla trama: Olivia, per gli amici Olly, è in sovrappeso da tutta la vita. Ha provato qualsiasi cosa per dimagrire, ma non ha mai ottenuto risultati. Stavolta, però, è decisa a provarci sul serio, perché vuole vivere una vita piena ed è stanca di stare sempre sullo sfondo della sua esistenza, lei vuole giustamente diventare la protagonista. Così chiede consiglio ai suoi amici Linda, Marco e Nic, che le suggerisce di affidarsi a un suo amico che lavora come personal trainer. Inizialmente titubante, Olly sceglie comunque di provarci e inizia il suo percorso con Andrea, riuscendo ad ottenere ottimi risultati. Il ragazzo, infatti, le fa comprendere quanto il suo problema sia soprattutto di natura psicologica: non mangia per fame, ma per sfogo. Seguendo i suoi consigli il peso diminuisce e Olly comincia a sentirsi finalmente bene con sé stessa. Ma i guai non sono ancora finiti: l’amore, si sa, è dispettoso e lei si innamora del suo personal trainer, che d’altronde è bellissimo e molto corteggiato, e ogni cosa sembra remare contro il suo sogno. Così, tra un allenamento e una chiacchierata, il sentimento tra loro si rafforza e - forse per la prima volta - Olly diverrà la protagonista della sua vita…
Vi avverto: scritta così, la trama del libro sembra molto più allegra di quello che è in realtà. È una storia leggera, certo, ma è incentrata su un serio problema e si alternano capitoli divertenti e più spiritosi ad altri tristi e che fanno molto riflettere. Tutto di questo libro mi ha colpito: la storia è fresca e realistica, i personaggi sono descritti benissimo, le emozioni, i pensieri e le sensazioni di Olly sembrano prendere vita nella testa del lettore, e le descrizioni sono curate ma non pesanti. 
In più, il modo in cui è trattato un argomento delicato come il rapporto tra le persone e il cibo mi ha conquistato da subito; l’autrice riesce a parlarne senza mai cadere nella banalità, non è mai scontata né stucchevole, anzi, è abile nel mostrare un disagio interiore ed esteriore che affligge milioni di persone in tutto il mondo e che spesso viene trattato con superficialità e anche deriso. Olly è così vicina a ogni ragazza che si sente a disagio con il proprio corpo che ci si dimentica di leggere un libro, sembra infatti di assistere al proprio tumulto interiore. Perché qui non si parla solo di cibo e peso, qui si pone l’attenzione sui disturbi che purtroppo danneggiano molte ragazze che si sentono sempre fuori luogo, non a proprio agio, incomprese e di tutto ciò non sanno nemmeno il motivo scatenante.
Perché questo è un romanzo assolutamente da leggere? Perché possiede una voce meravigliosa impossibile da ignorare. Ogni libro ha una voce e quando è così travolgente come in questo caso non può che catturare. È un romanzo che possiede un forte carattere e che mostra con sensibilità e intelligenza la crescita e il cambiamento di una persona dolce e gentile che vuole uscire fuori dal guscio e dimostrare a sé stessa e agli altri che può farcela ad essere come desidera.
Ho adorato i dialoghi sempre ironici e realistici, i pensieri di Olly e la sua personalità genuina, ho apprezzato anche i personaggi secondari come la pacata Linda, il gentile Marco e l’estroverso Nic, ma di certo un posto speciale se l’è conquistato Andrea, così caparbio e determinato, così dolce alla fine, anche se in alcuni punti l’avrei preso a schiaffi! I momenti che Olly e Andrea condividono sono sempre ricchi di atmosfera e coinvolgimento e creano quel clima di romanticismo instabile che mi piace tanto, perché ancora non è successo niente di concreto ma la scintilla è nell’aria. Lodevole poi l’intensità con cui ogni emozione è descritta, tanto che mentre leggevo potevo quasi respirare le sensazioni provate dai personaggi.
Manuela Pigna è sicuramente una scrittrice talentuosa e che sa come raccontare una storia e come far emozionare e commuovere. Il suo stile è semplice, colloquiale, frizzante, ma anche intenso, autentico, ricco di vitalità, trascinante e infinitamente sincero. Infatti, se devo attribuire un pregio a quest’opera mi viene subito in mente la sincerità. Si può trovare nel racconto della vita di Olly, nel modo di mostrare i fatti, nei pensieri della protagonista, nell’amore che vive.
Training in love è un dolcissimo e realistico romance contemporaneo, una storia bella e diretta che emoziona e appassiona. Lo consiglio a chiunque voglia leggere di un tema delicato trattato con sensibilità e tatto, ma anche a chi desidera passare qualche ora spensierata e con un pizzico di romanticismo in compagnia di personaggi ironici e veri. Non ve ne pentirete, fidatevi!

4 cuori e mezzo
per questo tenero e brioso romance!


Nessun commento:

Posta un commento