lunedì 30 giugno 2014

Recensione: "SULL'ORLO DEL VESPRO" di Amina Havet

Buona sera,
in questa calda serata di fine giugno, vi parlo di un libro con una cover davvero carina e una trama davvero intrigante. Mi riferisco al romanzo "Sull'orlo del Vespro" di "Amina Havet.
Spero che questa recensione attiri la vostra attenzione.



Titolo: Sull'Orlo del Vespro
Autrice: Amina Havet
Data di Uscita: 12 Dicembre 2012
Pagine: 319
Prezzo: 2,68€ (ebook), 13,36€ (cartaceo)

Trama:
La noiosa vita di Cristopher Lancaster e del suo amico Edward Post viene messa a soqquadro quando il passato del ragazzo si fonde con il suo presente. Colpito da una pesante maledizione che lo costringe a vivere di notte e nascondersi di giorno, Cris ha trascorso la sua esistenza occultando la sua identità e cacciando creature soprannaturali. Tra colpi di scena e situazioni al limite del verosimile, il nostro protagonista dovrà affrontare la sua più grande paura per liberarsi dalla maledizione e proteggere le persone a lui più care.



***

La mia recensione

Ho inseguito per parecchio tempo questo libro ma fino ad ora non ero riuscita a prenderlo in mano. Avevo letto parecchi pareri positivi e la mia curiosità aumentava sempre di più. Finalmente una settimana fa sono riuscita ad iniziarlo e non mi sono più staccata. 
Ero già rimasta impressionata dalla trama, ma il libro mi ha veramente sorpreso. In senso positivo. 
Mi ha stupito perchè è una storia molto intrigante che mi ha lasciata con il fiato sospeso. 


Cristopher Lancaster sembrerebbe un giovane e affascinante ragazzo come tutti gli altri, ma non è esattamente cosi. Sulle sue spalle grava una maledizione che da secoli lo costringe a vivere di notte e nascondersi di giorno. 
Detto così fa pensare ad un'altra storia di vampiri, ma vi sbagliate. Ogni volta che la luce del sole tocca il corpo di Cristopher lui si tramuta in un bellissimo gatto nero.
Da quando questa maledizione l'ha colpito, vive scappando dalla strega che l'ha maledetto. E' scappato per secoli finchè non ha trovato un posto sicuro a Roma con il suo fidato compagno, Edward Post. La sua ritrovata quotidianità viene interrotta nuovamente dall'incontro con Sophie, una ragazza misteriosa che porterà tanti guai. 


L'autrice con pochi elementi è riuscita a creare qualcosa di originale e fuori dagli schemi. All'inizio tutto può sembrare già visto, ma continuando la lettura ti accorgi che alcuni elementi sono davvero una ventata d'aria fresca e prosegui con piacere. 
E' una storia che non ti annoia mai, i colpi di scena, l'azione, le magie ecc.. ti tengono incollata alle pagine con il fiato sospeso. In più i battibecchi tra Cristopher/ Sophie, Cristopher/Edward e Edward/Claretta alleggeriscono di tanto in tanto l'atmosfera regalandoci delle scene davvero carine e esilaranti. 
I protagonisti sono descritti bene anche dal punto di vista psicologico, sono curati nei minimi dettagli, come sono curati i loro rapporti con gli altri protagonisti. 
Abbiamo dei personaggi che sono una forza della natura, hanno mille sfaccettature che li rendono sempre più interessanti. Hanno sempre qualcosa da raccontare, ti stupiscono in mille modi possibili, non so come spiegarlo ma sono dei personaggi completi e unici che ti entrano facilmente nel cuore e difficilmente lo abbandonano. 
Troviamo un cattivo con i fiocchi, anche se volevo scoprire un po' di più sul suo conto, ma credo che l'autrice ne parlerà ancora nel continuo. 
In poche parole, la lettura di questo libro mi ha incantato e sono curiosissima di leggere il seguito, chissà come continuerà la storia soprattutto dopo aver letto il finale!! Non vedo l'ora, non tarderò a stringerlo tra le mie mani.
Vi consiglio di leggere questo intrigante libro, vi stupirà e soprattutto vi terrà compagnia fino alla fine. Sono certa che non vi deluderà, anzi sentirete il bisogno di continuare in questa strabiliante avventura. 

4 - cuoricini


Avete letto questo libro???
Fateci sapere la vostra opinione!!



Buona serata, 
Lo staff
IDIB-BE






Recensione: "BREAKING DESTINY" di Nadia Arabeschi

Buongiorno, Lettori! 
Oggi vi parlerò di un romanzo che mi aveva attirato molto, ma mi ha un po' delusa.


Titolo: Breaking Destiny
Autore: Nadia Arabeschi
Editore: ePubblica
Prima edizione: 22 luglio 2013
Pagine: 121
Prezzo: € 1,99 (ebook)

Trama

E se potessimo cambiare il passato?
Quando Jahn me lo chiese, non gli diedi retta. Eravamo in un manicomio, dopotutto. Aveva detto cose ben più strane, prima di allora. 
Nulla mi avrebbe preparata a un vero salto nel passato - in realtà, ci sono precipitata. Un salto di nove anni.

Sono Isobel Wagner, nata nel 1999 e morta nel 2008.
E sono anche Isobel Heiriechs, senza un passato ma con un futuro da riscrivere.
Questa è la mia storia e comincia dal 31 dicembre 2017

***

Jahn è uno dei pazienti del manicomio in cui lavora il padre di Isobel, della quale è il migliore e unico amico. Con grande disappunto della madre, preoccupata per i vent’anni di differenza tra i due, Is trascorre molto tempo in sua compagnia: è affascinata dai racconti di Jahn sui Breaking Destiny, la band di successo di cui faceva parte.
L’uomo si tormenta per non aver impedito che i Breaking Destiny avessero un tragico destino: dopo la morte di Aaron Becker e il suicidio di Cameron, Fabian è sparito e lui ha avuto un crollo psicologico. 
Quando, il 31 dicembre 2017, Isobel va a far visita a Jahn, non si aspetta di trovare l’amico tanto agitato e la sua camera a soqquadro: ci sono fogli e pezzi di giornale ovunque, persino le lenzuola sono ricoperte di scritte. 
Sebbene sia in preda all’entusiasmo, sconvolto e preoccupato per il tempo che stringe, Jahn riesce a spiegare a Is che il passato può essere cambiato, trasformando (o meglio cancellando) di conseguenza il futuro. Le dimostra che ciò è possibile, ma Is non ne serba memoria. 
Sconvolta dallo strano comportamento di Jahn, cerca di andarsene, ma scopre che non ci riesce: sta scomparendo. Isobel è morta. 
Sinceramente non mi sono chiare le dinamiche dell’evento, per questo vi riporto l’estratto relativo. 

«Dieci minuti fa. Sei caduta per le scale, rompendoti il collo.» 
Aprì un cassetto e vi frugò dentro, gettando il contenuto per terra. 
«Quando?» ripetei. Sentivo il mio cuore battere sempre più lentamente, cominciavo a dimenticarmi di respirare. 
«Otto anni fa» rispose Jahn, smise di trafficare per lanciarmi un’occhiata colpevole. 
Un nuovo ricordo mi si creò davanti agli occhi della mente. Avevo finito i compiti. Scendevo le scale di corsa, volevo andare in giardino a giocare. Qualcosa mi ha afferrato la caviglia... 
«Perché?» 
«Tornare indietro ti fa perdere la memoria di ciò che è stato cancellato e saresti tornata a quell’età. Ho dovuto: in questo modo, ti manderò direttamente lì. Non ci possono essere due Isobel.» 

Successivamente Jahn attiva il metronomo e manda indietro nel tempo Is in modo che possa riscrivere il futuro e salvare i Breaking Destiny.
Si ritrova nel 2008, nell’ultimo giorno dell’anno. 
Qui iniziano i problemi. La prima parte del romanzo mi è sembrata molto confusa e frettolosa, in particolare avrei preferito un approfondimento del rapporto tra Isobel e Jahn e qualche spiegazione in più sulle capacità di quest’ultimo. Infatti la domanda di Is sul meccanismo del viaggio del tempo viene elusa con “non lo ricordo, mi viene automatico”. 
E poi ci sono i conti che non tornano. Isobel afferma che nel 2008 aveva nove anni, quindi nel 2017 ne doveva avere diciotto. Quando incontra i Breaking Destiny, li descrive come dei ventenni. Non si spiegano, quindi, quei quasi vent’anni di differenza che preoccupano la madre di Is. 
Altro particolare che mi lascia perplessa riguarda la data in cui viene mandata. 

Allora non era il Capodanno duemiladieci: Jahn si era sbagliato, mi aveva mandata troppo indietro. 

Mi chiedo come, arrivando nel giorno in cui Aaron Becker morì, avrebbe potuto modificare il destino. In ogni caso Isobel si stabilisce nel 2009, intervenendo nella vita dei membri della band.
Riesce a trovarli subito (in realtà non li cerca affatto) e sviene praticamente tra le loro braccia. I ragazzi la portano nella loro camera d’albergo, ma il giorno dopo partono per un tour. 
Non perde tempo e al loro rientro (sei mesi dopo) inizia ad avvicinarsi a ciascuno dei ragazzi, scoprendo a poco a poco l’origine dei loro problemi. 
Breaking Destiny è un romanzo acerbo. Pur avendo una base molto valida, mi è sembrato carente nello sviluppo e poco equilibrato: laddove sarebbe stato necessario approfondire l’ambientazione (vengono nominate Berlino e Lipsia, ma la storia potrebbe aver luogo in qualsiasi città) e dare una maggiore profondità psicologica ai personaggi, l’autrice si sofferma su eventi poco importanti o accelera la narrazione. 
Spesso anticipa troppo gli eventi, lasciando indizi poco velati. Ad esempio, già nella seconda pagina Isobel afferma che le sarebbe piaciuto conoscere i Breaking Destiny, ma purtroppo il loro destino era ormai stato scritto. 
Mi sarebbe piaciuto conoscere gli altri componenti del gruppo prima che crollassero. Scossi la testa: non dovevo pensarci. Erano passati troppi anni dal Capodanno del duemiladieci. Qualsiasi cosa fosse successa, niente mi avrebbe permesso di risanare quel tragico epilogo. 
Per me è stato più che un campanello di allarme: mi ha insospettita e ho subito pensato che li avrebbe in qualche modo conosciuti. Nella pagina successiva ho avuto conferma alla mia intuizione. 
«E se potessimo modificare il passato?» aveva esclamato Jahn d’un tratto e nei suoi occhi, per un secondo, era tornato il verde splendente della giovinezza. 
Sebbene faccia parte della trama, mi è sembrata un’anticipazione prematura e inutile. 
Sono convinta che l’autrice abbia la possibilità di crescere stilisticamente, offrendo ai lettori romanzi più convincenti e appassionanti.



sabato 28 giugno 2014

C'è posta per noi...#60

Buon sabato, cari lettori!
Siete pronti per una nuova puntata della rubrica "C'è posta per noi"??
Oggi abbiamo delle novità davvero interessanti, continuate a leggerle per scoprirle.









Le Origini della Notte di Andrea Micalone

Vi presento il primo libro di una nuova serie fantasy "Le origini della notte" scritta da Andrea Micalone, un giovane autore.
Questo primo romanzo è scaricabile gratuitamente, sotto potrete trovare il link diretto.

Titolo: Le Origini della Notte
Serie: Il tramonto della Luna
Autore: Andrea Micalone
Editore: Autopublicazione
Prezzo: GRATUITO
Anno di pubblicazione: 2014
ISBN: 9781291909494

Trama
Cosa sono le strane creature avvistate tra i ghiacci dai cacciatori di pinguini? Dove sono finiti i seimila abitanti della cittadina di Bardumillar, ridente borgo ai piedi delle montagne? E soprattutto, chi è il ragazzo delle risaie dotato di incredibili poteri che la gente chiama il "Salvatore"? Da queste domande prende avvio il primo appassionante capitolo della saga che sta ridefinendo il fantasy classico. Tra battaglie campali e intrighi di potere, il "Tramonto della Luna" ha avuto inizio..

Link Utili
Link diretto al download
Itunes
Smashwords
Lulu
Sito Web
Pagina Facebook

L'autore
Andrea Micalone è nato ad Atri (Te) il 18/11/1990. Diplomatosi al Liceo Scientifico Tecnologico "G.Marconi" di Pescara, sta ora seguendo il corso di Laurea in Lettere Moderne all'università "G. D'annunzio" di Chieti. Ha scritto il suo primo libro all'età di otto anni e da allora non ha più smesso di sprecare inchiostro, nel tentativo di emulare i suoi inarrivabili punti di riferimento. Nel 2010 una sua poesia è stata selezionata per la pubblicazione nell'antologia di poeti contemporanei "Il Sogno", curato dal collettivo Poesiaèrivoluzione. Sempre nel 2010 ha ricevuto poi il Premio Speciale della giuria alla Dodicesima Edizione del Premio Nazionale di Poesia "Oreste Pelagatti" tenutosi a Civitella del Tronto. Nel 2011 ha pubblicato una sua raccolta di racconti con Arduino Sacco Editore, dal titolo "Buonanotte ai Sognatori". Nel 2013 invece, grazie al romanzo di genere fantascientifico "Hodoeporicon", è rientrato tra gli otto finalisti del Premio Urania della Arnoldo Mondadori Editore.


Cercasi Colf. Metà in contanti, metà in natura di AnarchiColf  AnoniMa

Il secondo libro è un po' particolare, diverso dai soliti. Si tratta di un libro umoristico.
Ho già adocchiato questa lettura e sono sicura che ci regalerà tante di quelle risate!! 

Titolo: Cercasi Colf. Metà in contanti, metà in natura
Autore: AnarchiColf AnoniMa
Editore: Selfpublishing (Narcissus)
Prezzo: € 3.99 (ebook)
Pagine: 76 p.
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
In cosa consisterà mai il lavoro di colf? Se pensate sia fare le pulizie, riassettare la casa dei padroni, stirare e magari, secondo necessità, preparare un piatto di pasta o la merenda beh... allora vi sbagliate, ma alla stragrandissima... In questo libro sono raccolte le tragicomiche avventure di due amiche durante la loro carriera colfistica, celate sotto lo pseudonimo di AnarchiColf AnoniMa "per evitare mortali ritorsioni", che si definiscono “ragazze quarantenni, educate e amanti del sapone”, e che avendo generato due figlie “una a testa per carità” fanno l’unico lavoro che le mamme single del terzo millennio riescono a fare, per conciliare gli orari di lavoro con gli impegni delle figlie: le colf! Un esilarante manuale con suggerimenti, idee e consigli al fulmicotone, ottimo sia per le aspiranti colf sia per gli aspiranti padroni (o anche solo per aspiranti bontemponi). Tra i vari spassosi capitoli, anche uno dedicato agli annunci di offerte di lavoro per colf, contenente anche lo special guest: “Cercasi colf. Pagamento metà in contanti, metà in natura”. Ricordatevi: le colf hanno sempre il ferro (da stiro) dalla parte del manico e farle innervosire a volte possono essere “casi” amari.

Link Utili
Blog ufficiale

Le autrici
Chi è AnarchiColf AnoniMa?
Sono due amiche, belle tipe, sveglie quanto basta d’aver vissuto e lavorato proficuamente per anni, in altri settori, anche all'estero. Una parla fluentemente l’inglese, l’altra parla spesso da sola. Una ha un gatto, l’altra due ciclamini ed entrambe una figlia. Ora fanno le colf nel Belpaese.
Tra una pulizia e l’altra amano bere la cioccolata, mangiare la pizza capricciosa e guardare la televisione sul divano, entro le nove di sera perché dopo dormono. Sono diventate comiche involontarie spolverando tra i sentieri dell’adorabile imbecillità che vive indisturbata nelle dimore degli italiani (e non). Scrivono soprattutto per far dispetto ai loro padroni. 
Seguite il loro blog: anarchicolfanonima.blogspot.com. Costa meno dello strizzacervelli ed è più divertente.
They speak English, elas falam português (peu française, bergamasc...).


Quel nome portato dal vento di Laura Bellini

Questa cover è assolutamente meravigliosa e devo ammettere che neanche la trama è male. Mi incuriosisce parecchio!!
Aspetterò qualche parere.

Titolo: Quel nome portato dal vento
Autore: Laura Bellini
Editore: Butterfly Edizioni
Prezzo: 13,00€
Pagine: 210 p.
Anno di pubblicazione: Giugno 2014

Trama
La famiglia McTavish, nobile e influente stirpe del regno di Seaworld, viene sterminata da un nemico misterioso e sopravvivono soltanto i due fratelli Diarmaid e Duncan che, una volta fuggiti, vengono protetti e salvati dalle creature fatate dei boschi. Oggi: Maeve è l’erede dei Grahm e sta per andare in sposa a suo cugino Logan Frey, l’arrogante erede del nord del regno. Tuttavia, Maeve non può nascondere l’attrazione e il sentimento che la legano a Ryan, soldato semplice agli ordini di Lord Grahm. La differenza di status impedisce la loro unione e i due non possono che rassegnarsi al loro destino. È proprio il destino, però, a cambiare le carte in tavola quando Lord Grahm viene assassinato, Maeve rapita e Ryan accusato di omicidio. Sarà allora che il passato travolgerà il presente con le sue spire e riporterà in superficie il nome che i nemici avevano tentato invano di cancellare: quello della famiglia McTavish.
Quel nome portato dal vento è l’affresco eterogeneo di un regno in cui pace e guerra si fondono e i confini tra bene e male si assottigliano. Maeve, eroina forte e indimenticabile, capirà che l’amore non ha un unico nome e che non lo si può definire e, attraverso di esso, troverà il coraggio per affrontare il dolore e per affermare se stessa fino all’imprevedibile, sconvolgente finale. 

Link utili

***


Queste tre anteprime vi attirano??? Cosa ne pensate?
Fateci sapere! 


Buon fine settimana.
Lo staff
IDIB-BE 



giovedì 26 giugno 2014

Recensione: TENTAZIONE E ORGOGLIO - SIMONA LIUBICICH


Scheda tecnica:
Titolo: Tentazione e orgoglio
Autrice: Simona Liubicich
Pagine: 350 pp.
Editore: Harmony
Collana: Passion
Trama: Chi è veramente lady Lucinda Orrefors? In apparenza una giovane gentildonna inglese dai modi impeccabili. In realtà una delle spie più letali e spietate al servizio della Corona inglese. La sua fama è leggendaria, tanto da meritarle il soprannome di dama oscura, e il suo passato è avvolto nel mistero. Mentre si trova a Parigi per carpire informazioni sul rientro di Napoleone in Francia, incontra un giovane ufficiale italiano, Guglielmo Cannizzaro, barone di Monterotondo. E per la prima volta dopo molti anni il desiderio l'attraversa come un fulmine in una notte di tempesta. Quell'uomo ha una voce suadente e modi eccitanti e Lucinda commette un errore che le sarà fatale: lo lascia in vita. E quando si ritrova, non molto tempo dopo, di nuovo faccia a faccia con lui, prigioniera nelle sue mani, non potrà che arrendersi al suo volere e al piacere dei sensi. Ma non c'è posto per l'amore nel cuore di una spia e mentre i venti di guerra soffiano potenti sull'Europa, Lucinda e Guglielmo sono destinati a separarsi, e a ritrovarsi, in una perversa danza senza fine...

La mia visione d’insieme:
Lucinda Orrefors è la "dama oscura", una bellissima ragazza ma anche una spietata assassina a sangue freddo. La sua missione di spia, al servizio della corona inglese, è di carpire informazioni circa le strategie di Napoleone, qualcosa va storto e le informazioni non vengono reperite.

Allo stesso tempo, un'altra spia della fazione opposta ovvero Guglielmo Cannizzaro, barone di Monterotondo, ha il compito di assassinare la misteriosa dama oscura. Il caso vuole, però, che Lucinda e Guglielmo, senza sapere chi siano, si incontrino ad un ricevimento e si scontrino fino ad arrivare in un corpo a corpo che, stranamente, li lascerà entrambi in vita.

Dopo molto, entrambi hanno provato l'una verso l'altro un brivido, piuttosto che uccidersi a vicenda, decidono di amarsi anche se per una volta sola, visto che una storia tra loro sembra impossibile.

Lavoro a parte, anche un collega di Lucinda ossessionato da lei si metterà di mezzo tra i due ma, nulla può contro i sentimenti, almeno in certi romanzi.

Le vicende avventurose sono molto interessanti, certo i momenti hot sono tipici di questa collana e mi interessano meno ma, non sono perversi come quelli che spopolano di recente. Una lettura leggera ma a suo modo avvincente.

Indice di gradimento:






martedì 24 giugno 2014

Recensione: EVANGELINE E IL CASO DELL'INCENDIARIO

Buongiorno! Oggi vorremmo proporvi una recensione un po' particolare perché sarà a più voci. Molte di noi hanno letto Evangeline e il caso dell'Incendiario e per questo motivo abbiamo pensato di riportarvi, in modo simile alle nostre recensioni a confronto, una chiacchierata che abbiamo fatto a proposito di questo romanzo breve.





Titolo: Evangeline e il caso dell'Incendiario
Autore: Rachele V.Draghi
Editore: selfpublished
Pagine: 88 p.
Prezzo: € 0,99 (ebook) - € 8,32 (brossura)
Anno di pubblicazione: 2014

Evangeline ha 18 anni, vive in una villa nella contea di Dartford, in Inghilterra, con suo padre, la sua migliore amica Katy e la governante, Mrs. Petry.
La sua vita viene sconvolta in una fredda mattina d'Inverno, quando Mr. Gould, Commissario londinese di 27 anni, giunge a casa sua, invocando l'aiuto di suo padre, l'Ispettore Edgar W. York.
Dopo il Grande Buio, in una Londra futuristica, diversa da quella che conosciamo, dove la tecnologia del vapore la fa da padrone, Evangeline si ritroverà invischiata in un caso investigativo apparentemente senza sbocchi. Un demone infesta la barriera a nord di Londra, mietendo vittime tra la povera gente in cerca di un po' di riparo. Lo chiamano il caso dell'Incendiario... fino alla fine, nulla sarà come sembra.
Evangeline: il giallo si tinge di rosa!

***

Stefania ha detto:

La cover fa pensare ad un fantasy, ma questo libricino è più di questo. Non è nemmeno un romanzo rosa, alla fine, direi piuttosto che è un'avventura ambientata in uno scenario mediamente fantasy e dalle sfumature rosate.
Peccato sia solo un romanzo breve! Mi sarebbe piaciuto che la vita di Evangeline fosse approfondita, che la sua storia fosse alimentata ma, a quanto ho scoperto in seguito, si tratta solo di un episodio della sua esistenza, un preludio al resto. 
In definitiva una lettura breve ma piacevole, letto tutto d'un fiato ovviamente e non vedo l'ora di leggerne il seguito.

Annie ha detto:


Quando ho letto la trama di questo romanzo breve, ho deciso che dovevo assolutamente leggerlo. È sicuramente un libro particolare, in cui si fondono bene generi diversi: il poliziesco, il romance, ma anche lo steampunk e il distopico. Evangeline mi è piaciuta sin da subito. È una ragazza testarda e coraggiosa, ma anche romantica in fondo. Mi ha ricordato molto Veronica Mars e senza perdersi in descrizioni esageratamente lunghe, l'autrice è stata brava a tratteggiare i caratteri di questo personaggio, così come è riuscita a fare con Mr. Gould, altro personaggio che sicuramente ho apprezzato molto. Il romanzo è già breve di per sé e si legge in poco tempo, ma a rendere la lettura ancora più veloce sono il ritmo incalzante e la trama coinvolgente e accattivante. C'è la giusta dose di mistero, romance e azione e per essere la prima puntata di una serie di un'autrice emergente, l'ho trovato davvero molto buono. Voglio sicuramente leggere le prossime avventure di Evangeline!

Amaranth ha detto:

Anch’io sono stata attirata dalla trama, ma soprattutto dalla bellissima cover e ho poi scoperto che anche l’aspetto interno del libro è stato curato con altrettanta bravura: un esempio sono la numerazione dei capitoli e la grafia di alcune parti. Anche per me la lettura, nonostante alcune sbavature nella forma, è stata davvero piacevole e mi sono trovata immersa nell’atmosfera di una Londra di altri tempi, tra cavalli a vapore e altre tecnologie simili, scoprendo solo in seguito che si trattava del futuro. 
Seguendo Evangeline, mi sono ritrovata a seguire avventurose indagini, ma anche a flirtare con l’affascinante Mr. Gould. Una scintilla romance che aggiunge brio a una storia già intrigante per l’ambientazione e il pericoloso killer. 
Tuttavia, se ho apprezzato molto Evangeline e Mr. Gould, non posso dire altrettanto di altri personaggi che sono stati poco sviluppati e ridotti quasi a macchiette. Mi auguro di poterli conoscere meglio nei prossimi episodi della serie: li attendo con trepidazione.

Eliza ha detto:



Appena vista la copertina e letta la trama, volevo leggere questo libro. La storia sembrava interessante, la copertina molto ben curata e d’effetto. Aperto il file ho avuto il piacere di vedere che anche l’impaginazione mostrava una notevole cura, cosa che sempre troppo spesso viene lasciata un po’ al caso. 
Non ho capito il perché della precisazione iniziale, in cui si avverte che il racconto non rientra nel genere steampunk, anche se l’ambientazione lo ricorderebbe: per me un po’ di stempunk c’è (magari non nel senso stretto del termine), come c’è un po’ di romance, di fantasy, non vedo il motivo di escluderlo categoricamente. 
Ma passiamo al racconto. È una storia particolare e interessante, che esce un po’ fuori da quello che si legge in giro. Accanto ad una storia ben scritta, troviamo poi una protagonista arguta e intelligente, mai noiosa, una Sherlock in rosa (in tutti i sensi) pronta a tutto pur di scoprire la verità sul misterioso incendiario, ma che in fondo sempre una ragazza è. Quel pizzico di romance non guasta affatto, anzi: non è eccessivo, ma ci da già un quadro del cuore di Evangeline.
Un racconto ben riuscito, una piacevolissima lettura, forse troppo breve per me che non amo alla follia i racconti. Eh sì, voglio di più! Voglio un romanzo intero su Evangeline e Mr Gould!

***

Ebbene sì, questo romanzo è piaciuto proprio a tutte e ci ha messo d'accordo. Se non l'avete ancora letto, ve lo consigliamo di cuore!

Amaranth, Annie, Eliza & Stefania

domenica 22 giugno 2014

C'è post@ per noi...#59


Buona domenica, amici! Rieccomi qui a presentarvi gli ultimi romanzi che ci hanno proposto autori e case editrici. Se pensate che l'estate sia un periodo fermo, beh...dovete ricredervi immediatamente perché al momento le novità libresche sono tantissime e noi cerchiamo di fare un po' d'ordine nel caos di nuove uscite e vecchie fiamme ^-^






Amore Alieno di Beatrice Mariani

Quando ero adolescente vedevo Roswell e mi piaceva moltissimo, quindi quando è arrivato questo romanzo tra le nostre mani ne sono rimasta immediatamente affascinata. Non so resistere al fascino alieno di certe storie e la trama di questo libro mi chiama a gran voce! Gli/le amanti del romance sci-fi non potranno dire di no a questa avventura romantica condita da una buona dose di fantascienza nata da una penna italiana!

Titolo: Amore Alieno
Autore: Beatrice Mariani
Editore: Amazon
Prezzo: € 2.69 (ebook) - € 9.70 (cartaceo)
Pagine: 181 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Romance Sci-fi
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Tucson, Arizona. Jonah Hunt non è come gli altri ragazzi: è silenzioso, solitario, nessuno all'East Tucson High lo conosce davvero. Neanche Liberty che, trascinata dalla migliore amica a un rave party finito male, si ritrova da sola con lui in una situazione d'emergenza. Qualcosa spinge la ragazza verso Jonah, ma scoprire il suo segreto potrebbe mettere a rischio la vita di Liberty e delle persone che le stanno intorno. Perché lui è qualcun altro, qualcos'altro. 
Nei caldi paesaggi dell'Arizona le vite e le emozioni di ragazzi umani si intrecciano a quelle di individui provenienti da lontano, in un susseguirsi di avventure, colpi di scena e sentimenti esplosivi che non danno tregua.

L'autrice
Beatrice Mariani vive, studia e lavora a Roma. Durante l'adolescenza ha viaggiato tanto e vissuto in luoghi diversi a causa di esigenze familiari; questo le ha permesso di conoscere molto del mondo. Scrivere e leggere sono la sua passione, assieme all'astronomia e al gelato.

Link Utili
Acquista il libro su: Amazon


Pyramisia di Dean Lucas

Che cover, ragazzi! Che cover!!! Sono sconcertata dalla bellezza di questa immagine e dal sapore antico, misterioso e avventuroso che trasmette. L'illustratore Ascanio Malgarini ha superato sé stesso con questa copertina che rapisce gli occhi e che annuncia a gran voce l'arrivo del secondo volume di una saga che mescola fantasy, storia, avventura, archeologia e romance creando un mix irresistibile che l'anno precedente ha conquistato il cuore e la mente dei lettori e trascinando l'autore nel firmamento degli scrittori italiani più apprezzati. Non potete perdervelo assolutamente!

Titolo: Pyramisia
Autore: Dean Lucas
Editore: Alcheringa Edizioni
Collana: Le Rose del Deserto
Prezzo: € 12.60 (cartaceo) - (ebook disponibile da Settembre 2014) 
Pagine: 366 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Fantasy, Avventura
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
“Nella profondità dell'oceano quattro sono essi. Maschi non sono, femmine non sono. Essi sono turbini che si scatenano. Moglie non prendono, figli non generano. Come cavalli selvaggi scalpitano dalle montagne. Come avvoltoi famelici piombano dalle nuvole. Quattro sono essi e tutti gli altri moriranno.” 
Mentre le Delicate annunciano l’imminente catastrofe, Gavri’el si prepara ad affrontare l’avversario più temibile: se stesso. Chi è davvero l’Araldo? A chi è destinata la terrificante spada che brandisce? 
In un Egitto sconvolto da rivolte e carestie, in balia di falsi profeti e spietati conquistatori, la Sfinge sta per dare alla luce il dio atteso da tremila anni. A molte leghe di distanza, nella mezzaluna fertile tra il Tigri e l’Eufrate, il regno di Sargon è minacciato dai Gutei e da un nemico ancora più letale. 
Ma quando il momento decisivo si avvicina e la vita di ogni protagonista sembra in pericolo, una donna è in grado di cambiare il destino dell’umanità. A lei spetta la scelta finale. Cosa vuol dire amare qualcuno più di se stessi?

L'autore
Pur avendo da sempre una passione per la pittura, i “corti” con la videocamera e la narrativa fantasy, nei quali mi sono cimentato fin da giovanissimo, mi sono laureato in Economia e Commercio in Bocconi a pieni voti. Oggi lavoro felicemente come responsabile di progetto nel settore bancario.
Tenace, determinato, e un po’ sognatore come tutti i nati sotto il segno dell’acquario, forse proprio a causa di queste caratteristiche non ho mai smesso di scrivere le mie storie, condividendole dapprima con gli amici dell’adolescenza e poi con i colleghi di lavoro.
La svolta è avvenuta grazie ai preziosi suggerimenti di un’autrice cui avevo inviato un racconto: da allora ho compreso che la magia di un libro, per funzionare, ha bisogno non solo di creatività e passione, ma anche di schemi e tecniche narrative adeguate. Più di questo, ho scoperto lo straordinario mondo delle fiction: una palestra inesauribile per un aspirante scrittore, dove è possibile misurarsi e migliorare giorno dopo giorno, recensione dopo recensione. Senza poterlo prevedere, in questo mondo virtuale di amanti della narrativa ho trovato un numero di gratificazioni che credevo impossibile: centinaia di lettori che seguono le mie opere con incredibile entusiasmo, pretendendo solo il meglio da me. E’ grazie soprattutto a loro che ho preso la decisione di scrivere il mio primo vero romanzo inedito: il primo libro della Saga di Aegyptiaca.
Dopo l’inatteso successo di critica del primo volume, a un anno dalla prima pubblicazione, ho completato il seguito: Pyramisia.

Link Utili


Tramonti sul lago di Irene Vanni

Infine, per chi desidera immergersi in una storia dalle tinte passionali ma anche profonda c'è questo intrigante racconto, nuova fatica di un'autrice nostrana molto apprezzata, che promette un'analisi acuta e sensibile dell'erotismo femminile. La copertina invita a leggerlo sotto l'ombrellone...prendete un cocktail fresco e immergetevi in questo amore fuori dalle convenzioni!

Titolo: Tramonto sul lago
Autore: Irene Vanni
Editore: Delos Digital
Collana: Senza Sfumature n.16
ISBN: 9788867752904
Prezzo: € 1.99 (ebook)
Pagine: 51 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Erotic Romance
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Disincantata per il recente fallimento del suo matrimonio e per l’età che avanza, Paola inizia a fantasticare su un bellissimo giovane che incrocia ogni giorno al parco del paese in cui si è trasferita da poco. Nella sua immaginazione, tutto si ferma al mistero e al distacco, al cliché dello sconosciuto, al conforto che un desiderio non può deludere se non si avvera: all’accontentarsi. Ma l’intraprendenza del ragazzo, una danza al lago e un incontro nella bruma della sera la costringono a rimettersi in discussione: i sogni sono davvero così consolatori? Il rischio non intriga più della certezza? Attraverso la foschia, gli alberi del parco appaiono come confusi grovigli di rami, tanto che persino lo sguardo ci resta impigliato...
Una storia semplice che indugia sui dettagli dell’immaginario erotico femminile.

L'autrice
Scrittrice e giornalista, Irene Vanni è curatore di Horror Magazine e ha scritto articoli e racconti per numerose riviste e antologie. Ha pubblicato con Delos Books il fantasy per ragazzi “I musicanti degli elementi” (2010), mentre nel 2013 è uscito il romanzo “Come se fosse ieri” (Fabbri Editori), storia dolceamara di tre ex compagne di scuola che, per mantenere una promessa, tornano a distanza di anni al concerto dei Duran Duran. Il suo blog: irenevanni.blogspot.com

Link Utili
Irene Vanni Blog | Acquista il libro su: Amazon - Delos Store

***

Anche per questo appuntamento è tutto. Come sempre, ho voluto spaziare tra i generi per permettere a tutti i lettori di trovare la storia più adatta a loro. Fatemi sapere se avete letto uno di questi titoli o se desiderate iniziarli ^_^
Buona domenica!


giovedì 19 giugno 2014

recensione: IL GATTO DAGLI OCCHI D'ORO di Silvana De Mari

Titolo: Il Gatto dagli occhi d'oro
Autore: Silvana De Mari
Editore: Fanucci 
Prezzo:€ 16,00
Pagine: 207 p.
Anno di pubblicazione: ottobre 2009

Il primo giorno di scuola è sempre un giorno speciale: soprattutto quando si tratta della prima media e quando la sveglia che hai puntato per le sette decide di non funzionare proprio quella mattina... comincia così la storia di Leila, già, proprio come la principessa di Guerre Stellari, perché a sua madre piace tanto quel film. Lei è molto eccitata, ma alla fine arriva in ritardo, ha la maglietta macchiata di sugo e viene da una scuola elementare di serie B. I suoi nuovi compagni di classe ridono di tutto quello che dice e la professoressa "spigolosa" disapprova tutto quello che fa. Ma forse, questa volta, la fata madrina decide davvero di realizzare i sogni di Leila. Così una sera piovosa arriva Favola, una cucciola di basset hound dagli occhi dolci e le orecchie di velluto; poi un gatto spelato, con gli occhi che scintillano come gli acquitrini della palude. E così la vita di Leila comincia a cambiare...

Leila ha passato l’estate a immaginare il primo giorno delle medie, ma nonostante i migliori propositi l’inizio non è esaltante: arriva con un ritardo clamoroso, la maglietta e i piedi sporchi.
La professoressa di italiano, una donna tutta spigoli, non ci mette molto a etichettarla. D’altra parte Leila arriva dalla Santorre di Santarosa, una scuola elementare frequentata da bambini stranieri, in cui imparare a leggere e scrivere è già un gran risultato.
Leila, derisa e umiliata, è già in preda allo sconforto, ma l’incontro con un gatto nero dai luminosi occhi dorati, ma macilento e ferito, cambierà tutto.

Il Gatto dagli occhi d’oro è molte cose: è prima di tutto un romanzo per bambini che anche molti grandi dovrebbero leggere per riflettere, forse, ma soprattutto per ricordare.

Questo libro è anche un manuale per aspiranti giovani scrittori e un dizionarietto etimologico: le parole più difficili e i riferimenti storici, romanzeschi e cinematografici sono spiegati in nota. Per me è stato meraviglioso ritrovare Guerre Stellari, Il Signore degli anelli con Eowyn e Sam e Harry Potter.
Sebbene sia narrato in terza persona, questo romanzo è una sorta di diario: i pensieri di Leila sono riportati esattamente così come sarebbero pronunciati dalla piccola protagonista che ricorderete come una giovane eroina. All’inizio, infatti, ci sono ripetizioni, congiuntivi e condizionali sbagliati, ma, non appena Leila ne apprende l’uso, vengono corretti e così anche il lettore inizierà a familiarizzarci.
Storia di crescita, sogni, famiglia, amore e amore, Il Gatto dagli occhi d’oro è dedicato a Ayaah Hirsi Ali che, da bambina, è stata sottoposta all’orribile pratica della mutilazione genitale.
La De Mari regala, ancora una volta, un romanzo di ampio respiro capace di far riflettere su realtà diverse, diversamente dolorose e diversamente felici.





martedì 17 giugno 2014

Recensione: "THE DREAM" di Gina Gushevilova

Buona sera lettori,
in ritardissimo vi posto la recensione di The Dream di Gina Gushevilova!



TitoloThe Dream
Autore: Gina Gushevilova
Editore: Fontana Editore
Prima edizione: 2013
Pagine: 205
Prezzo: € 5,99 (ebook)

Trama
Jane Isabel O’Ryan ha 29 anni e sta per prendere una decisione che le cambierà la vita. Vuole mollare tutto e cambiare vita. Vuole prendere per la prima volta una decisione da sola, senza farsi influenzare da nessuno. Non sarà semplice, ma lei sa che non c’è altro da fare. Così, di punto in bianco, lascia il fidanzato e un redditizio lavoro in banca. Compie queste scelte drastiche, spinta da un potere misterioso più forte di lei, da un sogno, surreale e ripetuto varie volte nel corso degli anni, che la spinge a volare altrove per riscoprire la vera se stessa e ottenere tutte le risposte che cerca. Ad affrontare il viaggio insieme a lei, c’è un’equipe di archeologi, capeggiata dall’affascinante Derek Pettersson. La sua ricerca la porta verso antichi luoghi in Perù. Il fascino delle rovine di Machu Picchu sanno incantare e sconvolgere, ma la aiutano a fare chiarezza in se stessa.

"...La ragazza era seduta davanti al vecchio tempio di Aclla Huasi, gli ultimi raggi di sole tingevano di rosso sangue le antiche rovine, rendendo il panorama intorno a lei magico e quasi irreale. Un bagliore sottile e soffuso cadde sul suo viso delicato rendendola ancora più bella. Con aria sognante, completamente distaccata dal mondo reale, ammirava la costruzione, incantata dalla sua bellezza. La luce danzava sugli enormi blocchi di pietra levigati alla perfezione, disegnando strane figure: un teatro di ombre e chiaroscuri che raccontano storie di tempi e popoli antichi, di uomini di grande coraggio e intelligenza. Uomini capaci di creare e amare, ma anche distruggere e sterminare con la stessa passione e tenacia. Estasiata, per un attimo, le sembrò di tornare indietro nel tempo, sentire voci di uomini al lavoro, risate di donne e gridolini di bambini, ma anche il fragore di lance e frecce che schioccavano in aria tra le urla disperate della gente. All'improvviso un brivido gelido percorse tutto suo corpo, interrompendo la magia. Sentì il cuore in gola e, smarrita, cercò di capire cosa avesse provocato quella sensazione di freddo. Fu colpa della sua vivace immaginazione, o un pericolo reale del quale non si era accorta? Scrutò il tempio con attenzione, ma non vide nulla di strano né insolito nei paraggi..."

The dream è un romanzo d'amore e avventura. Jane è una bellissima giovane donna inglese. Sin da bambina è attratta dalla cultura degli Inca e dal loro tempio di Aclla Huasi, che le compare spesso in sogno. Qual è il significato di questo sogno ricorrente che la turba così profondamente? Perché è attratta così inesorabilmente dalla città sacra degli Inca, Machu Picchu?

                                                         ************************

La mia recensione

The Dream è stato un libro che mi ha colpito fin da subito, questo grazie alla sua bellissima ambientazione.
Jane è una donna di 29 anni e sta per prendere una decisione che potrebbe cambiare tutta la sua vita. Per tutta la sua esistenza non ha mai preso una decisione, ma è sempre stata influenzata dai suoi genitori, finché decide di seguire i suoi sogni. Si ritrova a lasciare il fidanzato e un bel lavoro in banca per prendere parte ad una spedizione archeologica in Perù. A guidare la spedizione sarà l’affascinante Derek Pettersson che metterà alla prova i nervi e soprattutto il cuore della nostra protagonista.

Allora, come stavo dicendo prima il libro mi aveva incuriosito soprattutto per l'ambientazione e non vedevo l'ora di tuffarmi in questa storia per scoprire di più. Purtroppo non ho trovato quello che mi stavo aspettando. 
Mi aspettavo avventura, mistero, ma il tutto è stato oscurato dalla storia d'amore che ha preso tutta la scena. La storia degli scavi sarebbe anche carina e un minimo intrigante se fosse stata sviluppata meglio, ma come stavo già dicendo scompare del tutto per fare spazio solo all'amore. 
Ho trovato la protagonista non reale e molto, molto irritante. Jane ha 29 anni e sembra che ne abbia 15. Io capisco che a 15 anni la vita di una ragazza sia influenzata dai genitori, anche se penso che dei genitori non debbano mai scegliere o influenzare i figli nelle scelte, ma solo consigliare. Ma che i genitori scelgano e impongono alla figlia di quasi 30 anni quello che deve fare mi sembra assurdo e inverosimile, ancora più assurdo che una ragazza di 30 anni accetti tutto questo senza fiatare. 
Io capisco l'attaccamento ai genitori, capisco anche che una figlia non li vuole deludere, ma non è la loro vita e non è giusto che una ragazza rinunci al suo sogno solo perchè i genitori non accettano. E' talmente assurdo il comportamento di questa ragazza, è totalmente succube dei genitori. Quando Jane ha lasciato il fidanzato e il lavoro in banca (ovviamente imposti dal padre) per prendere parte alla spedizione in Perù, ho pensato di essere ad una svolta per la protagonista. Invece no, quando i genitori lo scoprono e si arrabbiano lei si comporta come una bambina: piange, si chiude nella sua cameretta e decidere di non andare più alla spedizione. Non capisco questo comportamento, soprattutto per una donna di 30 anni. Non so. 

Arriviamo in Perù e io mi aspettavo di vedere e scoprire meglio la storia dietro questi scavi, purtroppo non c'è stata l'opportunità perchè la scena da quel punto in poi è solo per Jane, i suoi pianti, e Derek. Io capisco che la storia d'amore è importante, ma penso anche che non dovrebbe togliere l'attenzione al contorno che potrebbe fare la differenza. E la storia di fondo avrebbe fatto la differenza.
Un vero peccato, perchè avrei adorato questa storia, ma purtroppo non mi è arrivata. Ad un certo punto ho odiato talmente tanto la protagonista che non riuscivo a farmi prendere dal resto, neanche dall'affascinate Derek. 
Avrei voluto vedere maturare Jane, vedere la sua passione per l'archeologia, vedere la sua forza ma non è stato così e purtroppo la mia opinione non è cambiata.
Ci sono state delle cose che mi sono piaciute.
Mi è piaciuto tanto lo stile dell'autrice, si vede che ci mette tantissima passione, poi come descrive le ambientazioni affascina davvero tanto!
Spero di poter leggere altre storie di questa autrice, anche perchè penso che abbia un grande talento e sono sicura che le altre storie mi prenderanno moltissimo. Mi dispiace dare un voto negativo a questo libro, ma non ne posso fare a meno. 


2 stelline e mezzo
                                          









sabato 14 giugno 2014

C'è post@ per noi...#58


Buon sabato di sole, cari lettori! Qui fa talmente tanto caldo che vorrei migrare al Polo Nord all'istante, ma prima di prepararmi alla fuga voglio parlarvi di alcuni libri che sono arrivati nella nostra casella di posta...per scappare dal caldo torrido, in fondo, ho ancora tempo!








Polvere di Yndaco di Claudia Mazzullo

Quanto mi piace questa cover *-* la trovo semplicemente stupenda!!! E la trama non è da meno, anzi ha suscitato immediatamente la mia curiosità trascinandomi con la mente in mondi incantati e da scoprire. Potete scommetterci, quindi, che lo leggerò!

Titolo: Polvere di Yndaco
Autore: Claudia Mazzullo
Editore: Lettere Animate
Prezzo: € 2.49 (ebook)
Pagine: 529 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Urban Fantasy/Paranormal Romance
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Greta è una normale e introversa ragazza di vent'anni che, inaspettatamente e inconsapevolmente, viene catapultata in una nuova e inimmaginabile realtà, popolata da poteri magici, popoli provenienti da mondi lontani, presenze oscure, fenomeni inspiegabili. Con l'aiuto dei suoi amici e di alcuni misteriosi ragazzi si troverà costretta ad affrontare, in un brevissimo lasso di tempo, non solo il doloroso e difficile passaggio da adolescente a giovane donna, ma anche due delle più grandi prove che la vita possa riservarti: un amore tormentato e un inaspettato tradimento.

Link Utili
Acquista il libro su: Amazon


Sopravvissuti di Susan Moretto

Non c'è che dire: leggendo la trama di questo romanzo si rimane subito colpiti e non si vede l'ora di buttarsi a capofitto tra le pagine di questa avventura. Penso che gli elementi che danno vita a questa storia siano molto magnetici e difatti non si può smettere di pensare a essa...aspetta solo di essere iniziata!

Titolo: Sopravvissuti
Autore: Susan Moretto
Editore: Diversa Sintonia
Prezzo: € 2.99 (ebook)
Pagine: 391 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Post-apocalittico
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Senza causa apparente scoppia la fine del mondo: la maggior parte della popolazione impazzisce in un vortice di violenza, lasciando l’intera St. Louis nel panico. Decisa a salvare sua figlia Paris e il marito Mac, Barbie, ex modella di biancheria intima, riesce a trovare solo la piccola, con cui fugge. Senza comunicazioni né aiuti dalle forze dell’ordine, Barbie si rifugia in una riserva naturale assieme a un gruppo di soldati e sopravvissuti. Dopo pochi mesi, esasperata per la fame patita dai superstiti, convince il generale a capo della comunità e Blake, suo affascinante sottoposto, a uscire in missione per razziare magazzini e supermercati. Ma nel farlo scoprirà la verità dietro la pazzia dilagata in quel tragico giorno di dicembre...

Link Utili
Acquista il libro su: Amazon


La Lapide di Ardesia di Andrea G. Colombo

Non sono una amante degli horror, lo sapete, ma al fascino di Halloween non resisto davvero. Questo racconto si preannuncia misterioso e ricco di suspense e tensione...un mix di atmosfera gotica e terrore. La cover poi è qualcosa di bello e intrigante a cui non si può dire di no! Magari non è il periodo più indicato visto che al momento il sole guasta l'atmosfera da brivido, ma tenetelo da parte per Ottobre!

Titolo: La Lapide d'Ardesia
Autore: Andrea G. Colombo
Editore: Speechless Books
Prezzo: Gratuito
Pagine: 40 p.
Genere: Raccontoo
Sottogenere: Gothic Horror
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Vuoi ascoltare una storia?
Notte di Halloween: Legnano. Sul ciglio di una strada deserta si ferma un veicolo. In lontananza le luci del luna park rischiarano l'oscurità che avviluppa due giovani mentre scendono dall’auto. Valeria e Diego si dirigono verso un edificio in rovina per verificare l’esistenza della lapide d’ardesia, un’oscura leggenda urbana che narra di un sepolcro maledetto, varco nefasto delle forze del male.
Andrea G. Colombo scrive il più classico dei racconti dell’orrore, nel quale malvagie entità diventano incubi tangibili e irrompono nel quotidiano, simili alla bruma vischiosa che cala il giorno di Ognissanti portando con sé un antico ritornello, funesto presagio di morte: “Ora tocca a te”.

L'autore
Andrea G. Colombo nasce nel 1968 con il pallino del macabro e delle storie ad alta tensione. Grande appassionato di arti marziali, svolge ormai da anni una intensa attività legata al cinema e alla narrativa horror e thriller. Dopo aver creato il primo sito web italiano dedicato alla cultura horror, Horror.it, si dedica alla cura di alcune antologie e realizza le riviste mensili Horror Mania e Thriller Mania. Nel 2010 pubblica per Gargoyle Books Il Diacono. Attualmente sta lavorando a un nuovo romanzo.

Link utili

***

Bellissime novità letterarie, non trovate? Tre libri, tre generi intriganti. Anche per questo appuntamento è tutto, ma restate sintonizzati perché qui su IDIB-BE le news sui libri nostrani non mancano mai e in questo periodo desideriamo consigliarvi i titoli più belli per un'estate libresca indimenticabile!
Un bacione e a presto ;-)