lunedì 3 agosto 2015

Recensione: " Le 7 vite del famoso gatto Fmurr" di Gino Andrea Carosini e Giorgia Matarese.

























Titolo: Le 7 vite del famoso gatto Fmurr
Autore: Gino Andrea Carosini & Giorgia Matarese
Prezzo: Euro 7,50 (cartaceo)
Pagine: 32
Casa Editrice: Nero Press Edizioni


Sinossi:
La leggenda popolare delle sette vite dei gatti diventa una originale favola illustrata. Trisilla e Palmiro vogliono tanto un micetto e finalmente Fmurr arriva nella loro casa. Ma un gatto curioso non ha vita facile e soprattutto lunga… Per fortuna Fmurr ne ha sempre una di riserva! Una storia di amicizia per gli amanti dei felini ma anche per tutti gli altri.


Recensione:
Ho letteralmente adorato questo libricino (per quanto si tratti di una lettura consigliata ai più piccoli). La storia è totalmente incentrata su una leggenda popolare: trattasi in particolare della possibilità che i gatti possano vivere ben sette vite. Protagonista assoluto un gatto che viene donato dai genitori Sir Henry e Lady Clotilde ai figli Trisilla e Palmiro.



“Quando il gatto arrivò …
nell’antica casa di Trisilla e Palmiro fu festa grande!
Lo avevano desiderato tanto e lo chiamarono Fmurr”



Ovviamente l’arrivo del gatto porterà tanta gioia in famiglia. 
Mi è piaciuto moltissimo, in particolare i disegni sono fantastici, curati nei minimi dettagli, tanto da rendere del tutto comprensibile e quasi tangibile il trascorrere del tempo per i due bimbi.

Mi sento di definire questa “favola” una piccola dolce narrazione adatta ai più piccoli, per raccontare loro le diverse tappe della vita: dalla nascita, alla crescita, fino alla morte (che però in questo caso, è descritta come il momento “magico” in cui tutta la famiglia avrà modo di ritrovarsi.

Le illustrazioni mi ricordano un poco lo stile di Tim Burton.
Consigliato a chi vuol trasmettere ai più piccoli l’amore per gli animali in primis, quindi la comprensione delle diverse tappe che caratterizzano la nostra umana esistenza.

Considerato l’avvicinarsi del prossimo autunno, mi sento di consigliare questo racconto come lettura per la serata di Halloween, tra un dolcetto ed uno scherzetto.

Ringrazio la casa editrice, per questo delizioso regalo.












Nessun commento:

Posta un commento