Recensione "L'UCCELLO DEL TUONO" di Valentina Marcone

09:00

 Titolo: L'uccello del tuono
 Autore: Valentina Marcone
 Edizioni: Nativi Digitali Edizioni
 Formato: ebook- cartaceo
 Prezzo: ebook €3,99 - copertina flessibile €10,00
 Pagine: 188




 Trama:


 Alcune persone passano tutta la vita a prepararsi al peggio, pensano di essere capaci di affrontare qualsiasi avversità, spendono ore a immaginare scenari disastrosi e realtà terrificanti per essere sempre all'altezza. Anche io pensavo di esserlo, anni di duro allenamento fisico, sudore e dedizione continui, credevo di essere pronta a tutto, con l'appoggio della mia famiglia poi ero convinta di superare qualsiasi avversità. Potere, amore e rispetto ti fanno sentire al sicuro da tutto, sentivo di avere la forza di affrontare tutto quello che mi minacciava, licantropi, vampiri e qualsiasi altra creatura mitica. Ti guardi allo specchio e ti senti invincibile, con un consorte immortale accanto, con i fratelli Sincore a guardarti le spalle. E poi, quando la situazione richiede tutte le tue capacità, quando arriva il momento della verità realizzi... cazzo, quello era lo specchio delle brame." Dopo "La Croce della Vita" e "La Stella dell'Eire", "L'Uccello del Tuono" ci svela la prosecuzione dell'appassionante storia della Furia Deva.



Recensione:


Dopo i primi due capitoli sulle vicende dell'originale famiglia di vampiri Sincore e della loro pupilla, la Furia Deva, Valentina Marcone torna con il terzo capitolo ricco di sorprese, che non vi deluderà. Ormai ai ferri corti con i nemici di sempre, i licantropi, questo nuovo lavoro di Valentina ci mostra una Deva da un lato più introspettiva, dall'altro un fiume in piena, tutta istinto, sempre più “furia”. A livello di contenuti questa volta l'autrice ci ha intrattenuti con un'opera che spazia dall'eros al romantico, con molta meno azione rispetto ai primi due libri. Conosceremo i segreti e le fantasie più nascoste di Deva, e anche qualche segretuccio piccante del bel Gabriel! Forse il lato, per così dire, “lussurioso” di Deva viene un po' troppo rimarcato nel corso del romanzo, ma il personaggio è sempre equilibrato, dopotutto è una Furia... sbottare per un nonnulla e provare sentimenti e sensazioni più forti di una qualsiasi ragazza umana della sua età è nella sua natura... Personalmente ho apprezzato molto le descrizioni dettagliate e la ricerca minuziosa ma allo stesso tempo semplice, del particolare, che contraddistingue la scrittura di Valentina. Questo è un romanzo che completa i primi due, Deva cresce non solo fisicamente ma anche e soprattutto come donna e conoscere nuovi particolari sulla vita di Raffaele, Michele e Gabriel me lo ha fatto apprezzare ancora di più!
Capitolo dopo capitolo Deva affronterà dubbi, paure, e momenti tragici che cambieranno per sempre la sua personalità. Imparerà, con l'aiuto dei tre fratelli,  a conoscere e controllare poteri che non sapeva di possedere... Insomma, “piccole furie crescono”…
Ancora una volta brava Valentina, che vi terrà incollati alle pagine del libro in attesa di un nuovo inizio!
 

Ti potrebbe anche interessare

0 commenti