venerdì 1 luglio 2016

Recensione: " Ora, per sempre ed oltre" di Demetrio Verbaro


Titolo: Ora, per sempre ed oltre
Autore: Demetrio Verbaro
Editore: Lettere Animate
Genere: Attualità, Romance

Sinossi: Davide e Giulia sono due ragazzi innamorati che si conoscono fin dall’asilo e che si sposano pieni di speranza per un futuro insieme.
 Il loro amore è semplice, genuino, profondo. Ma non riescono a diventare genitori e dopo che il dottore conferma che per loro sarà impossibile concepire figli, qualcosa si rompe nel loro rapporto. Entrano in un vortice che li travolge: litigi, tradimenti, risentimenti, divorzio.
 Ma come la mantide guidata dall’istinto si riproduce pur sapendo di morire alla fine dell’accoppiamento, così uno di loro guidato dall’amore si sacrificherà in per la salvezza dell’altro. 
Alla fine infatti si scoprirà che il vortice che ha spazzato via il loro matrimonio era stato creato da uno di loro in un gesto d’altruismo estremo.



Recensione:

Questa libro narra la storia di un amore grande, un legame che unisce due anime affini, Davide e Giulia. Il loro primo vero incontro risale a quando avevano appena quattro anni (tenerissimo, il primo messaggio che si sono scambiati tra di loro).

Ora Davide è malato terminale, nel corso di questo romanzo avrete l’opportunità di ripercorrere con lui l’intera storia d’amore che ha visto i due assoluti protagonisti. Per Davide leggere le lettere che si sono scambiati negli anni è come avere nuovamente lei vicina. Si tratta di lettere ancora intrise del suo amore.

Davide si trova ricoverato in una struttura, la "Family”, indicata per le persone affette da malattie terminali in fase avanzata, non adeguatamente assistibili a casa. 

Personalmente ho amato il personaggio di Carmela, l’infermiera che si occupa del nostro protagonista, cui spetta inoltre il “ delicato” compito di rileggere tutte le lettere che i due amanti si sono scambiati.

Carmela è una donna che la vita aveva colpito duramente, le era stato fatto del male, ma ciò non l’aveva abbattuta. Il lavoro alla “ Family”, le ha consentito di risalire la china. 

Tornando ai nostri protagonisti, Davide è una figura chiave, con la sua malattia potrà far comprendere ai lettori quanto in fretta possono cambiare le cose in natura e, alla medesima velocità, può cambiare la vita degli essere umani. Solo qualche tempo fa era una persona felice ed ora, invece, si ritrova ad osservare malinconico le coppie di sposini che attraversano la strada di fronte a lui, ripensando ai bei tempi.

Attraverso una narrazione semplice, ma di forte impatto, questo romanzo vi farà comprendere che la maggior parte delle persone non sono destinate a conoscere l’amore, si convincono che l’abitudine, la quotidianità e la tolleranza siano amore, ma in realtà non lo sono. 

Sono solo in pochi, i fortunati che possono conoscerlo veramente.

“ E bello quando mi abbracci. Ti abbraccerò almeno una volta al giorno per sempre.”.
“ So che è impossibile, ma spero di rivedere i suoi occhi, prima di morire”.

Davide è profondamente innamorato della sua Giulia, quando stava con lei tutto il resto non aveva alcuna importanza. Il cibo perdeva ogni sapore, il sonno non lo ghermiva e la menzogna della natura come il sole o il mare sparivano, oscurate dalla bellezza della sua donna.

Il loro rapporto evolverà nel corso della lettura, dalla passione dei primi tempi, alla passione per un’altra donna. 

Il cancro, il dolore, il tradimento e la lontananza non avevano intaccato il loro amore, il sentimento può essere calante a volte, ma non smetterà mai di illuminare la morte.

Ho amato il momento del riavvicinamento tra i due, il desiderio di Davide di cercare di riunire tutti. Una storia delicata, emozionante, affronta temi importanti come il sentimento, il tradimento, la noia nel matrimonio, la ricerca ossessiva di un figlio, la rassegnazione, la voglia di ricominciare e ovviamente la malattia.

Consigliato alle anime più sensibili.

“ Sole e luna, primavera e autunno, vita e morte, sbocciare e appassire, giorno e notte. Insieme”.




 





Nessun commento:

Posta un commento