Recensione: E TU QUANDO LO FAI UN FIGLIO? di Tiziana Cazziero

08:44


Titolo: E tu quando lo fai un figlio?
Editore: Rizzoli
Collana: You Feel
Genere: rosa, mood emozionante
Pagine: 120

Sinossi: Diario di una maternità negata. 
Lei lavora nell'alta finanza, lui è un artista, si sono conosciuti in giovane età ed è nata una bella storia d'amore. Si sono sposati credendo di aver raggiunto la felicità. Ma non tutto va sempre come si desidera: quando si pensa di poter avere quello che si vuole, arriva sempre un imprevisto a sconvolgere i piani. Lo sanno bene Luisa e Leonardo, in cerca di un bambino che non vuole arrivare; hanno i mezzi finanziari per avere il meglio della medicina e le cliniche più esclusive, ma i soldi non possono essere la risposta a tutto. Si può accettare la sterilità ed essere felici?
Tra cene familiari discutibili, viaggi della speranza e attese estenuanti, Luisa e Leonardo ci raccontano, anche con un pizzico d'ironia e, soprattutto,con tanta voglia di vincere, come affrontare il dramma di un bimbo che non vuole arrivare.

La mia opinione:
Scommetto che a tante donne, specialmente a partire dai 30 anni, è stata fatta questa domanda. A me è stata fatta anche da single, come se i figli si facessero allo stesso modo di un acquisto online! Che poi, oggi come oggi, non basta aver trovato la persona giusta, avere un minimo di garanzie economiche tipo un tetto sulla testa e di che vivere, bisogna pure vedere cosa ne dice madre natura. E' vero che i figli si fanno sempre più tardi ormai, non sempre però è una questione di "pigrizia" o una scelta arrivare ad essere genitori un po' più avanti con gli anni.

Pochi si mettono nei panni degli altri e spesso non arrivano a pensare che dietro la mancanza di prole ci sia un lungo percorso fatto di sofferenze taciute, a volte per un imbarazzo che non comprendo a dire il vero.

Detto ciò, mi sono approcciata a questo romanzo con occhi rosa, come la copertina. La stessa autrice, nella sua dolce prefazione, ammette di aver voluto rendere esperienze dolorose proprie in chiave più leggera per sensibilizzare l'opinione pubblica grazie all'ironia.

Luisa è una manager che ha sgobbato tanto per ricoprire il proprio ruolo in azienda ed è sposata ormai da tempo con Leonardo, il suo amore di gioventù. Ormai entrambi sentono il desiderio di mettere su famiglia ma quel figlio tanto desiderato sulle prime non arriva e così, chiacchierando con l'amico ginecologo Giorgio, i due iniziano la trafila per capire cosa eventualmente non vada.

In teoria non c'è nulla che non vada ma il bimbo non arriva così la coppia decide di tentare il tutto per tutto, andando anche all'estero, pur di ottenere il frugoletto tanto desiderato.

Una lettura quanto mai attuale vista la polemica, a mio parere giusta, nei confronti dell'annunciato Fertility Day.









Ti potrebbe anche interessare

0 commenti