Anna Premoli

Recensione: COME INCIAMPARE NEL PRINCIPE AZZURRO di Anna Premoli

08:30


Titolo: Come inciampare nel principe azzurro
Autore: Anna Premoli
Editore: Newton Compton
Pagine: 318
Prezzo: € 1,99 (ebook) € 5,90 (cartaceo)

TRAMA
Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all'estero? È proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l'inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall'altra parte del mondo, in Corea del Sud! Maddison, però, è solo all'apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall'idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un'arte, che ha il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende neanche facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!

***


Ecco uno dei libri che sono riuscita a finire in una notte. Premetto che non me lo aspettavo affatto, d'altronde è solo una storia d'amore e ci sono dentro un bel po' di cliché, ma fatto sta che sono rimasta sveglia fino alle cinque del mattino per terminarlo. 
Sono riuscita a scoprire questo romanzo tramite una mia amica, che ha un gran talento nel consigliare buone letture, soprattutto quando si parla di libri leggeri, che servono per staccare un po' la spina tra un mattone e l'altro. 

Nonostante l'autrice sia italianissima, la storia che ci presenta ha come ambientazione di partenza  Londra. La protagonista è Maddison, una ventottenne che lavora in banca ma non crede affatto di essere tagliata per il mestiere che fa, tanto che più di una volta ammette che quello non è il lavoro dei suoi sogni e che lo fa senza alcun entusiasmo
La vita di Maddison scorre tranquilla, finché una mattina in ufficio il suo capo la convoca per comunicarle una grande novità: avrà la possibilità di trascorrere un periodo all'estero.
Il problema è che Maddy aveva richiesto New York, invece hanno deciso di mandarla niente di meno che a Seoul, Corea del Sud. Insomma, il sogno di Maddy di trascorrere intere giornate a far shopping sulla Quinta Strada si infrangono in meno di cinque minuti, e come se non bastasse per accompagnarla e dirigerla poi nella sede di Seoul si presenta Mark Kim, un uomo affascinante ma anche molto severo, e soprattutto dedito al lavoro in maniera quasi totale.
Lui e Maddison si fanno reciprocamente antipatia sin dall'inizio, tanto che la protagonista, che non ama affatto i grandi cambiamenti e soprattutto la prospettiva di partire per un posto così lontano dai suoi piani come la Corea, inizialmente tenta addirittura di risultare ancora più antipatica al suo futuro capo proprio per ancorarsi saldamente al suolo inglese. Ovviamente i suoi propositi non avranno buon esito. 
La vita di Mark e Maddy si intrecceranno infatti nella capitale sudcoreana, ma anche un po' in giro per il mondo, in una storia molto carina e divertente. 

In alcuni punti devo confessare che mi è sembrata una storia un po' banale, ma poi, quale storia d'amore in fondo non lo è? Le dinamiche dell'innamoramento alla fine sono sempre molti simili, ma quello che rende carina la storia è prima di tutto l'ambientazione: sicuramente la Corea non è uno sfondo convenzionale per un romanzo rosa, anche se indubbiamente questa location poteva essere sfruttata meglio. 
Sicuramente poi ho apprezzato la protagonista, che comincia a scoprire i suoi lati migliori proprio da quando arriva e comincia a lavorare a Seoul, mentre prima risulta un po' noiosa. Ho avuto la possibilità di scoprire così molti aspetti della sue personalità in cui immedesimarmi parecchio e che mi hanno fatta sorridere.
La storia ha un buon ritmo narrativo e si legge d'un fiato. Risulta romantica ma mai melensa e credo sia stato proprio questo l'elemento che l'ha fatta apprezzare anche a me, che con i romanzi chick-lit non vado molto d'accordo. 
Come inciampare nel principe azzurro è una lettura fresca, piena di situazioni divertenti e sicuramente come va a finire si sa già, ovviamente le parti più interessanti riguardano l'intermezzo! 

Complessivamente è un romanzo che mi è piaciuto, e per chi vuole passare un paio d'ore a leggere qualcosa di leggero e divertente, che lasci il sorriso sulle labbra, questo libro è sicuramente consigliato.

TRE CUORI E MEZZO!



Angeli mancati

C'è post@ per noi... #154

08:00

Buona domenica lettori!
Che domenica sarebbe senza qualche segnalazione? Avanti, mentre prendiamo un bel caffè guardiamo cosa è arrivato alla nostra mail!



Titolo: Angeli mancati
Autore: Lorenzo Frabbi
Editore: La Sirena edizioni
Prezzo: € 13,00 (cartaceo)


Trama
Viola frequenta il primo anno scolastico presso l'Istituto sant'Agostino sotto le cui mura, secondo leggende popolari, si cela un terrificante segreto. Curiosando nel teatro dell'Istituto, la bambina scopre una porta misteriosa. Proprio quando è decisa a svelare il mistero celato dietro quell'uscio, viene scoperta dall'anziana e burbera suor Roberta. Ma chi è quella donna e cosa nasconde il suo passato? Un viaggio a ritroso nel tempo, fino agli anni Quaranta, ne svelerà i trascorsi e il percorso di vita in un romanzo che ripercorre un lungo arco della nostra storia riportandone alla luce gli inganni e i segreti. Fino a scoprire che spesso le leggende popolari non sono solo leggende e che dietro una porta nascosta possono celarsi segreti inconfessabili.
******



Titolo: Il viaggio di Hanan
Autore: Giovielo
Editore: La Sirena edizioni
Prezzo: € 2,99 (ebook)


Trama
Geremia è un giovane veterinario, ha una bella casa, una moglie, una vita che lo soddisfa e una figlia in arrivo a rendere ancora più perfetto quello che già lo rende felice. Ma durante la notte di San Lorenzo scopre che il destino ha in serbo per lui altri piani. Confondendosi con le stelle cadenti, uno strano oggetto luminoso si avvicina a casa sua e lo risucchia in un vortice cosmico dentro il quale il ragazzo scoprirà la sua vera missione. 
Non sarà un percorso semplice quello che Geremia dovrà intraprendere. Tra ricordi del passato e visioni del futuro scoprirà che tutto era già scritto, fin dalla sua misteriosa venuta al mondo. Alla fine di tutto dovrà fare la scelta più importante portando la sua umanità in una terra che per troppo tempo è stata governata solo dall'egoismo.
******



Titolo: La fossa delle anime perdute
Autore: J.D. Pierce
Editore: La Sirena edizioni
Prezzo: € 2,99 (ebook)


Trama
Siamo nel 1994. Greenville è una sperduta cittadina sulle rive del Moosehead Lake, nel Maine. Una violenza inaudita ai danni della giovane Lena Amick, nei meandri di un tunnel fognario noto come "fossa maledetta" dà il via a una serie di eventi di morte e devastazione dallo spiccato accento soprannaturale che scuotono rapidamente i pacifici abitanti della cittadina. Allo sceriffo Kurt Rainbow e al suo vice l'arduo compito di mettere insieme tutti i tasselli di un mosaico che si compone a poco a poco. Le indagini, inspiegabilmente, riportano alla luce un vechio fatto di cronaca nera dei tempi della frontiera: l'impiccaggione del fuorilegge Frank Doohan. Scoprono così che un antico Male giace sepolto, da secoli, sotto Greenville ed è appena stato risvegliato.
******



Titolo: Prova a guardare col cuore
Autore: Antonella Valletta
Editore: Butterly edizioni
Pagine: 90
Prezzo: €1,99 (ebook)

Trama
Amici fin da bambini, Thomas e Louise si separano all'improvviso per volere della famiglia di lei, senza che abbia modo di avvisarlo. Conservando gelosamente un anello dal valore affettivo inestimabile che le ha regalato Thomas, Louise vive nella convinzione che un giorno i due si ricontreranno. Ma, dopo anni, i ragazzini spensierati che erano sono stati cancellati dalle brutture della vita: Thomas - che odiava la guerra - si è arruolato nell'esercito britannico e, da ragazzo ingenuo che credeva nei sentimenti, è diventato cinico e diffidente, uno che non si fa scrupoli e che non vuole legami. 
Louise, da ribelle e indipendente, acconsente di sposarsi per non deludere suo padre, anche se non è ciò che desidera. 
Dietro la corazza di presunzione, però, Thomas nasconde una delusione cocente, il bisogno di essere accettato e soprattutto un segreto custodito per anni. 
Quando il destino incrocerà di nuovo le loro strade: nulla sarà come prima.

Alla prossima


Ancella (Monia)

C'era una volta... #8

09:00

"C'era una volta...". È così che hanno inizio alcuni dei racconti più importanti della nostra vita. Quasi fossero parte di una formula magica, queste parole hanno il potere di rinnovarsi e volgersi al presente ogni volta che vengono pronunciate o lette.
Nel tentativo di regalarvi un briciolo di magia, abbiamo ideato la rubrica "C'era una volta..." per condividere gli incipit più belli e suggestivi dei libri che abbiamo letto.


Buongiorno, buongiorno!
L'estate si fa sempre più vicina, eh, e si sa è una stagione perfetta per leggere storie d'amore. Seguendo quest'ottica, voglio lasciarvi l'incipit di un racconto che sto leggendo e che finirò sicuramente stasera se faccio in tempo e che è anche prequel di un bel romance storico: Vento di Cornovaglia. Seta si sta rivelando un piacevole passatempo e lo stile di Linda Kent, che nonostante il nome è italianissima, mi piace parecchio ^.^


Seta
Linda Kent


Warden's Lodgings, Merton College, Oxford
12 aprile 1644

Un raggio di sole si fece strada fra le nubi e colpì la vetrata.
Sir Henry Killigrew osservò il pulviscolo dorato danzare leggero, una contraddizione nell'atmosfera cupa della stanza, satura di arredi e di profumo di cera d'api.
dalla luce, giudicò che doveva essere trascorsa più di un'ora da quando la regina lo aveva convocato.
Represse un moto d'impazienza perché non voleva che nessuno, neppure il valletto di guardia, potesse comprendere quanto quell'attesa forzata lo stesse esasperando.
La sera prima, in quel surrogato di corte che i sovrani avevano ricreato a Oxford all'inizio della guerra civile, aveva preso congedo dalle poche persone di cui si fidava. Aveva avuto intenzione di partire subito dopo l'alba, e se sua Maestà non lo avesse mandato a chiamare, sarebbe stato già a buon punto sulla strada del ritorno verso la Cornovaglia.
Doveva organizzare la difesa di Arwenack House e del castello Pendennis, pensare alla salvezza della sua gente e del villaggio di Smitwick. Prendere accordi con il cugino William prima che questi partisse per la guerra. E poi...


Allora, cosa ne pensate? Io adoro i romance storici e questa novella mi ha preso subito,
grazie proprio a un inizio intrigante.
Per caso avete già letto Seta? Fatemi sapere!
Alla prossima!


Angharad

Recensione: LA PRINCIPESSA SBAGLIATA di Ester Trasforini

09:00


Titolo: La principessa sbagliata  
Autore: Ester Trasforini
Editore: Gainsworth Publishing- 12 maggio 2016 
Pagine: 250
Prezzo: Ebook € 3,99 - Cartaceo € 16,50

Trama
Ci sono una torre, un drago e una principessa da salvare. Sembra l'inizio di una fiaba classica, ma quando la boscaiola Gemma, spinta dal desiderio di arricchirsi, decide di partire per liberare la figlia del re, tutto inizia a girare per il verso sbagliato.
Armata di ascia e di una magia di dubbia utilità, Gemma giunge sulla montagna e mette in fuga il drago, ma finisce per ritrovarsi lei stessa fuggitiva in un'avventura dove niente è ciò che sembra​, ​principessa compresa. Tra scontri, visioni, amore e uno zombi spaventapasseri, Gemma affronterà le sue paure e scoprirà che il lieto fine, forse, va cercato oltre gli abiti che si indossano. 

***

Di Ester Trasforini avevo già letto un racconto (I colori della guerra) presente nell'antologia Occhi di drago e mi aveva già incuriosita. Ora posso confermare l'impressione iniziale: è un'esordiente da tenere d'occhio. Con il suo stile pulito e fresco, ci racconta una storia divertente ed emozionante, il cui pregio è il poter essere letta su più livelli, a seconda di chi sia il fruitore. 
Ed è un pregio non indifferente, perché fa sì che il target del romanzo sia il più ampio possibile (in barba a chi al Salone del libro ha impedito al figlio di comprarlo perché “da femmina”. Che poi devono ancora spiegarmi cosa ci sia di così malefico nelle cose da femmina...) 
Un primo livello di lettura può limitarsi all'apprezzamento della storia in sé, nel suo sviluppo.
L'autrice è partita da un'idea piuttosto semplice, ma molto originale: cosa succederebbe se venissero ribaltati gli stereotipi della fiaba per eccellenza? E così ecco che ci ritroviamo con un'eroina boscaiola, una principessa sbagliata e uno zombi con tanta voglia di esprimere giudizi indesiderati. 
Gemma è scorbutica e piuttosto maleducata, ma è anche determinata e caparbia. Viene da sé che la adoro. Ci ho messo esattamente tre pagine a decidere che sì, si sarebbe ritrovata nella mia rosa di personaggi preferiti.

«[...] Invece di pensare sempre ai matrimoni, rifletti un attimo, nonno: hai idea di quanto sia ricco il re? Quante monete d'oro pensi che mi darà per aver liberato sua figlia?»
Il nonno diede un colpo di tosse forzato. «Tante.»
«Appunto!» Gemma si sbatté il pugno sul palmo dell'altra mano. «Dunque è deciso: vado a diventare ricca sfondata.»
(Come si può non amarla? Go, girl!)

La principessa rimane, come c'era da aspettarsi, piuttosto stupita dall'essere salvata da una ragazza del genere. Non che lei sia meno atipica nel suo ruolo fiabesco. E devo ammettere che è il mio personaggio preferito in assoluto (dopo lunghe e dolorose giornate di riflessione sono giunta a questa conclusione), tanto che me la sono fatta disegnare nella mia copia del romanzo. 
Vi basti sapere che è allergica ai cliché. Sì, non avete letto male, ho scritto proprio cliché.
ECCIÙ! (Ehm, sì, potrei aver iniziato a reagire proprio in questo modo anche io)
La principessa è molto intelligente e colta, ma è cresciuta tra le mura dorate del palazzo prima e rinchiusa nella torre poi... Gemma sarà il suo primo contatto con la dura e cruda realtà.
Il gruppo viene completato poi da Fiorenzo: uno zombi piuttosto scorbutico e con una sua opinione negativa su tutto ciò che fanno i giovani e che non mancherà di conquistare il vostro cuore.
Chiaramente il suo ruolo è quello di spalla comica... almeno in un primo momento. 
D'altronde i personaggi di questo romanzo non sono mai chiusi nel loro ruolo, come in genere ci si aspetta da una fiaba, ma sono ben delineati nel loro carattere e si evolvono nel corso del romanzo. E lo stesso Fiorenzo non fa solo sbellicare dalle risate il lettore, ma è fondamentale per la crescita dei protagonisti. Così come Gemma e la principessa si aiuteranno a vicenda. 
Persino il drago avrà il suo spazio e ci verrà dato modo di comprenderlo. 

E se, invece, si fa parte di quella cerchia di lettori un po' nerd e un po' fissati con tutto ciò che riguarda film, videogiochi, libri e cartoni Disney e non, si potranno apprezzare tutte le citazioni che l'autrice ha disseminato nel romanzo. Sono ovunque: nei titoli dei capitoli, in semplici battute, in interi capitoli (quello del sogno è epico, in questo senso). 
Capite che, per una lettrice come me, questo secondo livello di lettura è manna dal cielo. Il divertimento raddoppia e dilaga. 

Il volto della boscaiola si deformò in un ghigno. 
«Hai a disposizione la mia abilità da scalatrice.»
La principessa annuì. «E la vostra schiena.»
Gemma sorrise. «E la mia ascia!» esclamò, estraendo l'arma. 
Silenzio. 
La stanza venne pervasa da una densa ombra di imbarazzo. 
La boscaiola tossì in modo forzato. «D'accordo, questa non mi è uscita benissimo. Come posso migliorarla?» Si portò una mano al mento, lo sguardo fisso su un punto casuale del pavimento. «La battuta in sé è divertente, ma fatta così non ha senso. [...]»

Eppure non finisce qui, perché tra il ribaltamento della storia e le citazioni ben studiate, l'autrice non si è nemmeno lasciata sfuggire l'occasione di inserire temi molto attuali nel romanzo. E sono stati inseriti in modo intelligente, sfruttando in modo curato il procedere della storia. 
Si passa, quindi, da una riflessione su quanto ci definiscano davvero gli abiti che indossiamo (basti pensare a Gemma che esteriormente di femminile ha ben poco), a un'altra riflessione su ciò che per molti definisce il valore di una donna. Non sarò più specifica perché il rischio di spoiler è davvero alto. 

È evidente, penso, che La principessa sbagliata mi è piaciuto davvero molto: è un romanzo intelligente, fresco e divertente. 
Assolutamente consigliato!


più mezzo cuore tricolore







Alice Basso

Recensione: SCRIVERE E' UN MESTIERE PERICOLOSO di Alice Basso + Incontro con Alice a Cesena!

08:00

Buongiorno lettori!
Buon inizio settimana a tutti. Oggi vi parlerò di un libro che mi è entrato nel cuore, uno di quei libri che quando vedi in libreria non puoi non sorridere. Si tratta del nuovo libro di Alice Basso Scrivere è un mestiere pericoloso. Ma non mi fermo qui! Oltre alla recensione troverete anche un piccolo resoconto della presentazione che Alice ha tenuto a Cesena il 18 maggio!


Titolo: Scrivere è un mestiere pericoloso
Autore: Alice Basso
Editore: Garzanti
Pagine: 341
Prezzo: €9,99 (ebook); €16,40 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 12 maggio 2016

Trama
Un gesto, una parola, un'espressione del viso. A Vani bastano piccoli particolari per capire una persona, per comprenderne il modo di pensare. Una dote speciale di cui farebbe volentieri a meno. Perché Vani sta bene solo con se stessa, tenendo gli altri alla larga. Ama solo i suoi libri, la sua musica e i suoi vestiti inesorabilmente neri. Eppure, questa innata empatia è essenziale per il suo lavoro: Vani è una ghostwriter di una famosa casa editrice. Un mestiere che la costringe a rimanere nell'ombra. Scrive libri al posto di altri autori, imitando alla perfezione il loro stile. Questa volta deve creare un ricettario dalle memorie di un'anziana cuoca. Un'impresa quasi impossibile, perché Vani non ha mai preso una padella in mano. C'è una sola persona che può aiutarla: il commissario Berganza, una vecchia conoscenza con la passione per la cucina. Lui sa che Vani parla solo la lingua dei libri. Quella di Simenon, di Vàzquez Montalban, di Rex Stout e dei loro protagonisti amanti del buon cibo. E, tra un riferimento letterario e l'altro, le loro strambe lezioni diventano di giorno in giorno più intriganti. Ma la mente di Vani non è del tutto libera: che le piaccia o no, Riccardo, l'affascinante autore con cui ha avuto una rocambolesca relazione, continua a ripiombarle tra i piedi. Per fortuna una rivelazione inaspettata reclama la sua attenzione: la cuoca di cui sta raccogliendo le memorie confessa un delitto.

La mia recensione
Torna Vani Sarca, signore e signori, e questa volta si dovrà occupare niente meno che di cucina! Eh si, perchè il suo capo le rifila un nuovo libro da scrivere in qualità di ghostwriter e sarà un libro sulle memorie e le ricette della cuoca di una grande famiglia di stilisti torinesi. Ora, Vani non sa cucinare ma per fortuna viene in suo aiuto il commissario Berganza che si rivela essere un appassionato di fornelli. Ma oramai lo sappiamo, le storie di Vani hanno in loro tanti generi a partire dal giallo e anche in questo caso un misterioso omicidio e una inaspettata confessione la porteranno ad investigare insieme al commissario.
Aspettavo questo libro da tanto e le mie aspettative non sono state affatto disilluse, anzi sono state superate. Vi ho trovato dentro tanta tanta ironia con quel pizzico di cinismo che mi piace sempre perchè io, come Vani, guardo così il mondo. La lingua lunga e tagliente della buona dottoressa Sarca ci accompagna in una storia ricca, divertente, dalle tante sfaccettature e dai tanti spunti. E nonostante tutti questi elementi niente stona, niente sembra in più, perchè se c'è una cosa che Alice sa fare è quella di costruire storie, di farti divertire con la sua protagonista, farti stare con il fiato sospeso per capire il chi, cosa e come, e farti anche strizzare l'occhio alla vita personale di Vani. Insomma ce n'è per tutti!
Vani non è una protagonista, è LA protagonista! Non può non piacere. Si lo so, è cinica, asociale, pronta a ribattere su tutto, ma volete mettere con quelle gatte morte che sempre più spesso i libri ci propinano? Più leggo di lei, più la voglio conoscere, più voglio scoprire cosa le succederà!
Insomma penso si sia capito, anche questo secondo libro mi ha letteralmente conquistata, grazie anche allo stile di Alice che sa coinvolgerti, che non risulta mai pesante o scontato, uno stile che mancava!

Voto


Ehi, fermi là! Vi devo parlare ancora dell'incontro! Mercoledì 18 ho avuto il grand piacere di conoscere Alice che ha presentato il suo nuovo libro a Cesena (finalmente un incontro vicino!). Alice è un concentrato spumeggiante, una persona che non puoi non adorare. E quando parla dei suoi libri, di come nascono le sue storie si illumina tutta e ti fa entrare nel suo mondo, fatto di aneddoti, di musica e pazzi incontri. Ha raccontato da cosa prende spunto, cosa c'è dietro i suoi libri, ma anche parte della sua vita vera, il suo lavoro in editoria e l'amore per la musica. Se ne avete l'occasione andatela a sentire, ascoltate il suo amore per le storie e per la scrittura, sono sicura che tornerete  casa con una amica in più!


Alla prossima



c'è posta per noi

C'è post@ per noi.... #153

09:08



Cari lettori, eccoci giunti al momento delle segnalazione. Oggi piatto molto ricco, speriamo possiate prenderne spunto per le vostre prossime letture.










Autori: Gianni Baini – Luigi Falco
Titolo: Il Paese delle carrozzine
Casa Editrice: Intrecci Edizioni
Pagine: 32
Prezzo: 10,00 €

Sinossi:
La diversità è una zona di confine incerta, dove i margini tra identità e differenza, tra uguaglianza e difformità sono sottili e sfumati. Il nostro personaggio, durante un sogno, viene catapultato in un paese in cui tutti gli abitanti vivono in carrozzina. Inizialmente ha la convinzione che si tratti di un luogo di cura, ma ben presto si rende conto che tutti vivono questa condizione di apparente disagio.
Frastornato e confuso l’uomo non riesce a trovare una spiegazione tanto da essere considerato dagli abitanti di questa città come “diverso”. Viene sottoposto ad accertamenti clinico-medici che combinati con le capacità e le abilità rilevate portano all’inevitabile sentenza che lo etichetta come disabile da rieducare. Il racconto fantastico mette in discussione certezze consolidate.

Ognuno di noi si specchia nel diverso con le proprie idee e finché non prende coscienza della limitatezza personale è convinto che l’immagine riflessa non può che essere la propria. Ciascuno di noi ha un bagaglio di esperienze e conoscenze unico che rischia di non essere valorizzato in virtù di pregiudizi e preconcetti. L’accettazione della diversità è una grande scommessa che non ammette i se e i ma: l’uguaglianza è solo un’illusione, siamo tutti diversi ed è proprio questa diversità a renderci unici.

Autori:
GIANNI BAINI nasce a Prato nel 1972. Affetto da tetraparesi spastica fin dalla nascita vive con la famiglia a Foiano della Chiana (AR). Appassionato di informatica, ha realizzato un sito gratuito (http://elefantsoftware.weebly.com/) che raccoglie programmi freeware particolarmente utili ai diversamente abili. Segue con grande interesse la Formula Uno e ama gli sport estremi. Attualmente frequenta l’Istituto Professionale Commerciale di Foiano della Chiana.(http://giannibaini.weebly.com)
LUIGI FALCO nasce a Baiano (AV) nel 1968. Ha vissuto l’infanzia e l’adolescenza nella bassa Irpinia e si è laureato in Scienze Geologiche presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”. Sposato e padre di due ragazzi, vive da vent’anni a Foiano della Chiana (AR). Geologo e docente di sostegno, è appassionato di lettura e scrittura creativa. Ha pubblicato racconti e poesie in diverse antologie.(http://luigifalco.weebly.com)

  


Autore: Claudio Capretti
Titolo: ...E non fanno rumore
Casa editrice: Intrecci Edizioni
Pagine: 144
Prezzo: 13,00 €

Sinossi:
“Che cosa ti dice questo rumore?”
Lo chiesi un giorno a Riccardo dopo aver sobbalzato entrambi al rumore di un cancello che qualcuno aveva chiuso con forza. Lui mi fissò, e poi mi diede la più secca delle risposte che mai avrei immaginato.
“Vedi come ti ho fregato? Questo è ciò che mi dice il rumore dei cancelli che si chiudono dietro o davanti a me. La sintesi di ciò che vivo è racchiusa in quel rumore che inevitabilmente ascolto molte volte nell’arco della giornata. E ogni volta, non fa che ripetermi la medesima canzone stonata che non posso esimermi dall’ascoltare. E il titolo è sempre quello: Vedi come ti ho fregato?”


Autore:
Claudio Capretti  nato a Rocca Priora (RM) il 12 dicembre 1962; è sposato con tre igli. È in servizio nell’Esercito Italiano come 1° Maresciallo Luogotenente. Collabora con il mensile «Ecclesia in c@mmino» della diocesi suburbicaria di Velletri – Segni. Ha pubblicato nel 2013 con la Casa Editrice Velar-Marna il libro Carissimo uomo dove sei?. Ha pubblicato nel novembre del 2014 con la Casa Editrice Aracne il libro La Misericordia e…
È volontario presso la Casa Circondariale di Velletri.




Titolo: Entombed
Autore: Riccardo Giacchi
Editore: Genesis Publishing
Data di pubblicazione: febbraio 2016
Genere: sci-fi/tecno-thriller
Pagine: 170
formati disponibili e prezzi: digitale  3,99€ (mobi, epub), cartaceo 10,60 €
link utili: http://www.thegenesispublishing.com/#!entombed/s0s1s

Sinossi:
«C'è una differenza sostanziale tra me e te e non è questione di stellette: in tempi come questi bisogna essere soldati e poi, forse, padri. Se nessuno di noi osasse, allora questi dannati mostri farebbero bene a ucciderci tutti.»


Nel 2054 una nuova ondata di sangue scorre sulla Terra, come mai prima di allora. Nessuna guerra tra gli uomini l'ha causata, ma l'arrivo lesto e brutale dei nuovi arrivati. Dopo la caduta del meteorite Luxifer, inabissato nell'Atlantico, essi sciamano nelle vie disseminando morte e caos. La disperazione fa sì che i governi si uniscano sotto un'unica bandiera in nome della sopravvivenza comune. Quando ormai si teme il peggio e l'invasione sembra incontenibile, sorge un vecchio programma di combattimento: i Giant 02, mastodontiche macchine da guerra riadattate per il rastrellamento della feccia mostruosa. A comandare lo squadrone è il maggiore Garrison, le cui gesta eroiche faranno affiorare sconvolgenti verità, poiché il misterioso ordine della Vergine di Ferro, che si credeva scomparso, è tornato...

Autore:
Riccardo Giacchi, è un carpentiere milanese di classe 83. E' appassionato di heavy metal, cavalieri dello zodiaco, animali e un fiero estimatore della birra, ma è anche un discreto lettore. Le sue preferenze letterarie sono storie di guerra e non solo. Tra i suoi scrittori preferiti spiccano Sven Hassel e Dan Brown. Quando riesce a ritagliarsi un minimo di tempo prova a dare sostanza con la tastiera alle malsane idee partorite dalla sua mente.
Diversi suoi libri sono in attesa di una seconda edizione , tra questi la saga fantasy Il figlio del fuoco e i racconti di guerra “Bandiere di sangue”; mentre con la Genesis Publishing ha pubblicato Entombed, il suo primo romanzo di fantascienza. Alcuni suoi racconti sono stati selezionati in vari concorsi per far parte di raccolte insiemi ad altri autori (“Morto e mangiato” e “Natale a ferragosto”).




Titolo: Ladri di storia
Autore: Federico Sala
Editore: I Doni Delle Muse
Pagine: 188
Prezzo: 11 €
Sito: idonidellemuseedizioni.wordpress.com

Sinossi: 
Sembra una mattina come tutte le altre per Jacopo, come sempre in ritardo per la scuola, quando Abigail, una ragazza sconosciuta, gli offre un passaggio su un bizzarro veicolo: un vecchio scuolabus americano. Del tutto ignaro del pericolo, il ragazzo si troverà coinvolto nei loschi piani di un misterioso individuo che intende costringerli a viaggiare nel tempo per impadronirsi della copia dell’Odissea custodita nella biblioteca di Alessandria. Ma questo non è che l’inizio di un’incredibile avventura che condurrà i due ragazzi avanti e indietro nella storia, nella speranza di poter fare ritorno a casa…

Autore:
Nato a Bergamo nel marzo del 1972, vive a Roma dove lavora come giornalista per Repubblica.it. Amante dei libri, dei fumetti, della storia, dei giochi, si è occupato per diversi anni della pubblicazione del libro “Serie A – Fantacalcio”, edizioni Studiovit.

Due suoi racconti compaiono all’interno di antologie edite da Delos Book.


Come potete vedere l’offerta di proposte è molto ampia, ed adatta a tutti i gusti, dunque cari amici cosa aspettate, correte in libreria e seguite alla lettera i nostri suggerimenti di lettura.

Alla prossima.
















Nella fine...Il Principio

Recensione: " Nella fine...il principio" di Paolo Santamaria

09:08

Titolo: Nella fine …. il principio
Autore: Paolo Santamaria
Casa editrice: Lettere Animate
Genere: Narrativa

Trama:
Adam Calden, diventato ormai un uomo e padre di famiglia racconta quella che è stata la sua vita dalla nascita fino ad oggi. Nel corso della storia ci presenterà la sua famiglia,i suoi amici e ci renderà partecipi degli eventi lieti e non che hanno caratterizzato la sua crescita e che lo hanno lentamente aiutato a diventare,dopo varie difficoltà e momenti bui,nell'uomo sereno e felice che è adesso.






Recensione:
Questo libro è un originale ed insolito viaggio interiore del protagonista che permette al lettore di comprendere come tutti noi, in quanto umani, possiamo evolverci nel corso della nostra esistenza al solo scopo di raggiungere la posizione sociale che c’è riservata dal destino. 

Ho parecchio apprezzato lo sforzo dell’autore di sviluppare uno scritto originale, molto differente rispetto ai cliché letterari tanto in voga negli ultimi anni.  Il titolo merita di essere analizzato molto attentamente, leggendo il libro comprenderete che in esso si cela la chiave di lettura dello stesso.

Credo sarà impossibile per voi non provare affetto per il protagonista, Adam. Il suo evolversi da bambino debole, timido e profondamente introverso in un uomo che riuscirà grazie alla sua caparbietà a ribaltare completamente il suo destino.

Una lettura a tratti ancora un poco acerba, ma già molto apprezzabile per lo sforzo profuso dall’autore.  Mi sento di consigliarla a chi desidera trovare la forza di risollevarsi a seguito di uno dei grandi dolori che possano inesorabilmente investire la vita di ognuno di noi.


“Ancora oggi sto cercando di non pensare più a quello che è stato e al passato in generale e non mi affliggo a pensare a cosa mi riservi il futuro;sto solamente vivendo il presente come meglio posso, godendo di ogni momento, così sarà talmente bello che varrà la pena di ricordarlo.”






c'è posta per noi

C'è post@ per noi... #152

08:30

Buongiorno, cari lettori!
Oggi ritorna la nostra rubrica dedicata alle segnalazioni made in Italy, che arriva puntualissimo a metà settimana.









Imbalance di Luisa Scrofani e Valeria Diurno

Titolo: Imbalance
Serie: Imbalance Saga #1
Autore: Luisa Scrofani e Valeria Diurno
Editore: Autopubblicato
Pagine: 274
Prezzo: € 2,99

TRAMA
Viviamo in un mondo meraviglioso, la terra è un pianeta ricco di biodiversità e pieno di straordinari fenomeni naturali. Tanta bellezza non è però frutto di un miracolo o della scienza, come siamo abituati a pensare. La verità è che il nostro mondo è stato creato, ed è oggi protetto, da due razze di esseri sovrannaturali: i Seraphim e i Nephilim. Il loro compito è quello di mantenere inalterati gli equilibri degli ecosistemi attraverso il controllo sui quattro elementi della natura: i Seraphim appartengono al sole e ne traggono il potere della terra e del fuoco, mentre i Nephilim appartengono alla luna e i loro poteri sono quelli dell’acqua e dell’aria. 
Ma che cosa accadrebbe se il controllo dei quattro elementi fosse nelle mani di un solo individuo? 

L’estate è alle porte e, dopo mesi di studio lontana da casa, Aylin torna a San Francisco per passare le vacanze con la famiglia, gli amici e Samuel, qualcosa di più di un semplice compagno di studi. Quello che Aylin non sa è che la sua vita sta per cambiare svelando un enorme segreto legato alla sua nascita.

Lampo Oscuro di Matteo Silanus

Titolo: Lampo Oscuro
Autore: Matteo Silanus
Editore: Lettere Animate
Pagine: 210
Prezzo: € 1,99

TRAMA
Siamo a Philadelphia ai giorni nostri e Jason, un giovane di belle speranze nel campo dell’insegnamento universitario, nasconde una doppia vita: nel tempo libero è Lampo Oscuro.
Lampo Oscuro è un supereroe alle prime armi; non possiede nemmeno un costume, ma ha la facoltà di percepire la paura delle persone in difficoltà, di teletrasportarsi da loro e combattere per difenderle, aiutato più dal fisico atletico che da poteri sorprendenti. 
Infatti Jason, alias Lampo Oscuro, non è invincibile: può essere ferito, può provare dolore, può anche morire, ma, per fortuna, ha grandi capacità di rigenerazione. I poteri che possiede li ha acquisiti per un caso davvero fortuito.
Jason (e il suo alter-ego Lampo Oscuro) è affiancato da altri personaggi: Renée, bella e intelligente protagonista dei suoi sogni più romantici e il geniale amico Peter, giovane inventore e brillante studente.
Quando il destino lo mette a confronto con Heinz, un personaggio duro e spietato, ma che in passato ha patito sofferenza e dolore, Lampo Oscuro incontra anche un commissario della polizia di Philadelphia. Gli salva la vita ed egli diventa il suo mentore, il padre affettuoso che Jason ha perduto quando era piccolo. 
Le molte avventure di Lampo Oscuro lo portano a incontrare persone comuni minacciate da delinquenti, a salvare donne in difficoltà e bambine imprudenti e persino a togliere dai pasticci la stessa Renée.

Perfetta ma non per lui di Gina Laddaga

Titolo: Perfetta ma non per lui
Autore: Gina Laddaga
Editore: Rosa dei Venti Edizioni
Pagine: 264
Prezzo: € 3,99 (ebook) € 11,44 (cartaceo)

TRAMA
Quando la giovane e originale Electra decide di trasferirsi a Milano per inseguire il sogno della musica, non immagina che ad aspettarla in quella metropoli movimentata e nebbiosa ci sono cambiamenti improvvisi, l’amore, l’amicizia e la scoperta di sé. Tutto quello che desidera è ritrovare Luca, il suo amico di sempre, il ragazzo con cui è cresciuta e ha vissuto mille avventure, frequentare l’università, trovare un lavoro e diventare la vocalist di una band. Il suo piano è completo e il suo entusiasmo alle stelle: niente può fermarla, niente può mettersi tra lei e la realizzazione del suo sogno. Ma, quando si stabilisce nella nuova città, comprende che la realtà che l’attende non è poi così semplice e che gli imprevisti sono dietro l’angolo, pronti a incasinarle la vita ancora di più. Marco, il chitarrista della band in cui canta, sembra il ragazzo dei sogni: bello, tormentato e con un passato doloroso alle spalle, non può fare a meno di farle battere il cuore. Ma Luca, il batterista dongiovanni, l’amico che le è sempre stato accanto e che la conosce meglio di chiunque altro, è pronto a mescolare le carte dell’amore e a trascinarla nella confusione più totale. Lui, il suo angelo custode personale, sta forse diventando qualcosa di più e quel sentimento che prova nei suoi confronti non può essere messo a tacere. Le ripetono che è perfetta, ma Electra ha una sola domanda a cui vuole dare risposta: a chi appartiene il vero volto dell’amore?

Il viaggio di Hanan di Giovielo

Titolo: Il viaggio di Hanan
Autore: Giovielo
Editore: La Sirena Edizioni
Pagine: 104
Prezzo: € 0,99

TRAMA
Geremia è un giovane veterinario, ha una bella casa, una moglie, una vita che lo soddisfa e una figlia in arrivo a rendere ancora più perfetto quello che già lo rende felice. Ma durante la notte di San Lorenzo scopre che il destino ha in serbo per lui altri piani. Confondendosi con le stelle cadenti, uno strano oggetto luminoso si avvicina a casa sua e lo risucchia in un vortice cosmico dentro il quale il ragazzo scoprirà la sua vera missione. La sua vita fino ad allora è stata solo una lunga attesa di quel momento e, solo intraprendendo un viaggio per le Terre Sacre, potrà venire a conoscenza dell'importantissimo ruolo che il dio Inti, Sovrano del sole, ha scelto per lui. 
Non sarà un percorso semplice quello che Geremia dovrà intraprendere in questo mondo straordinario e sconosciuto. Alternandosi tra ricordi del passato e visioni del futuro scoprirà che tutto era già scritto, fin dalla sua misteriosa venuta al mondo. Alla fine di tutto dovrà fare la scelta più importante portando la sua umanità in una terra che per troppo tempo è stata governata solo dall'egoismo.