Annie

Recensione: "L'uomo del labirinto" di Donato Carrisi

08:00

Titolo: L'uomo del labirinto
Autore: Donato Carrisi
Editore: Longanesi
Data di uscita: 4 Dicembre 2017
Pagine: 395
Prezzo: € 19 (cartaceo) € 11,99 (ebook).

TRAMA
L'ondata di caldo anomala travolge ogni cosa, costringendo tutti a invertire i ritmi di vita: soltanto durante le ore di buio è possibile lavorare, muoversi, sopravvivere. Ed è proprio nel cuore della notte che Samantha riemerge dalle tenebre che l'avevano inghiottita. Tredicenne rapita e a lungo tenuta prigioniera, Sam ora è improvvisamente libera e, traumatizzata e ferita, è ricoverata in una stanza d'ospedale. Accanto a lei, il dottor Green, un profiler fuori dal comune. Green infatti non va a caccia di mostri nel mondo esterno, bensì nella mente delle vittime. Perché è dentro i ricordi di Sam che si celano gli indizi in grado di condurre alla cattura del suo carceriere: l'Uomo del Labirinto. Ma il dottor Green non è l'unico a inseguire il mostro. Là fuori c'è anche Bruno Genko, un investigatore privato con un insospettabile talento. Quello di Samantha potrebbe essere l'ultimo caso di cui Bruno si occupa, perché non gli resta molto da vivere. Anzi: il suo tempo è già scaduto, e ogni giorno che passa Bruno si domanda quale sia il senso di quella sua vita regalata, o forse soltanto presa a prestito. Ma uno scopo c'è: risolvere un ultimo mistero. La scomparsa di Samantha Andretti è un suo vecchio caso, un incarico che Bruno non ha mai portato a termine... E questa è l'occasione di rimediare. Nonostante sia trascorso tanto tempo. Perché quello che Samantha non sa è che il suo rapimento non è avvenuto pochi mesi prima, come lei crede. L'Uomo del Labirinto l'ha tenuta prigioniera per quindici lunghi anni. E ora è scomparso.

LA MIA OPINIONE

Questo nuovo romanzo di Donato Carrisi per me è arrivato un po' a sorpresa. Non mi aspettavo di ritrovarlo in libreria così presto, dopo il successo cinematografico di La ragazza nella nebbia.
Inutile dirvi che sono stata felicissima di poter leggere una nuova opera di questo autore, perché dei suoi thriller non ne ho mai abbastanza.

Samantha Andretti è sparita quando aveva solo tredici anni, rapita in un giorno come un altro mentre stava andando a scuola. Un mostro nascosto nell'ombra la aspettava per rubarle il futuro.
Qualsiasi ricerca della ragazzina è stata vana, sembrava come sparita nel nulla.
Così all'improvviso com'è scomparsa, Samantha ricompare quindici anni dopo sul ciglio di una strada.
Se lei è viva, vuol dire che il mostro che l'ha tenuta prigioniera per tutti questi anni è ancora a piede libero e trovarlo non sarà certo semplice. Per farlo, Samantha deve scavare nella sua memoria, ricordare il suo carceriere e il luogo in cui l'ha tenuta e può riuscirci grazie al dottor Green, un esperto profiler il cui aiuto è essenziale.
Insieme alla polizia, segue l'indagine Bruno Genko, un investigatore privato che ha un debito nei confronti di Samantha: quindici anni prima i genitori della ragazzina lo avevano assunto per ritrovarla, ma Bruno, come molti altri, si era arreso.
Cosciente del fatto che a causa di una grave malattia potrebbe morire da un momento all'altro, Genko si lancia a capofitto in questo caso, sperando di aver abbastanza tempo per risolverlo e fare giustizia per Samantha.

L'uomo del labirinto rientra a pieno titolo, per me, nella categoria dei romanzi giusti al momento giusto.
La storia, sin dai primi capitoli, trasuda inquetudine e trascina il lettore dentro ad uno scenario in cui ci sono diversi elementi di disturbo, che spingono a proseguire nella lettura.
La storia si compone poco a poco, come un puzzle i cui tasselli vanno al proprio posto uno alla volta, muovendosi tra l'indagine di Bruno Genko ed i terribili ricordi di Samantha, a cui il dottor Green non smette di chiedere informazioni sul Labirinto, sperando di trovare un indizio utile per scovare il suo rapitore.
C'è la giusta tensione narrativa in questo romanzo, che tiene incollato il lettore alle pagine dall'inizio alla fine e  non mancano di certo i colpi di scenal'azione e l'adrenalina, che portano verso un finale inaspettato e davvero epico, soprattutto per i fan dell'autore.



Quando ho terminato di leggere L'uomo del labirinto ho dovuto rassettare un po' le emozioni, perché dal punto di vista emotivo si tratta di certo di una lettura impegnativa, tremendamente coinvolgente, che alla fine lascia anche un po' senza fiato per lo stupore.
Ma la cosa più strana, forse, è che ho provato gratitudine per questo autore, che ha trovato una nuova chiave per stupire i suoi lettori, creando una storia unica e inaspettata.
Romanzo promosso a pieni voti, un must per i fan di Donato Carrisi.





c'è posta per noi

C'è post@ per noi... #257

09:14


Buona domenica, Lettori!
Ormai non c'è più bisogno che vi introduca questa rubrica: sapete già che ci troverete i titoli dei libri che abbiamo trovato nella nostra posta. Oggi voglio presentarvi una novità di Terra Nuova Edizioni dedicata ai più piccoli, un romanzo per chi come me non è pronto a lasciare l'atmosfera natalizia e il secondo libro di una saga fantasy di cui speriamo di parlarvi presto.




Cappuccino e Cappuccetto di Fulvia Degl'Innocenti

La collana Terra Nuova dei Piccoli raccoglie fiabe illustrate che insegnano l'amore per l'ambiente e gli animali e la consapevolezza di sé.
Titolo: Cappuccino e Cappuccetto
Autore: Fulvia Degl'Innocenti
Illustratore: Sonia Saba
Editore: Terra Nuova Edizioni
Pagine: 32
Prezzo: cartaceo - € 13,00; digitale - € 8,99

Trama
Un formidabile "antidoto" al pregiudizio, un cambio di paradigma dolcissimo per imparare a vedere il "lupo", il "diverso", "l'altro" senza diffidenza. In questa bellissima favola, anche il lupo ha una mamma e una nonna e non è affatto cattivo. Si perderà nel bosco, dove incontrerà Cappuccetto Rosso e condivideranno la strada insieme per difendersi dal pericoloso cacciatore. 

Tutta la neve del cuore di Giovanni Novara

Titolo: Tutta la neve del cuore
Autore: Giovanni Novara
Editore: Butterfly Edizioni
Pagine: 118
Prezzo: cartaceo - € 13,00; ebook- € 2,99

Trama
Per Ginny il Natale è sempre stato un momento felice, fino a quando una lettera ha frantumato ogni sua certezza. A 25 anni si ritrova single, dopo una storia finita male che l'ha resa insicura e convinta di non meritarsi l'amore di nessuno. Persino la sua famiglia disapprova le sue scelte di vita, e tutto questo la fa sentire incompresa e sola. Fingersi forte davanti agli altri diventa ogni giorno più difficile... Il destino poi sembra farsi beffe di lei facendole incontrare Nataele. Non solo lui ha un nome che le ricorda i momenti felici che non rivivrà mai più, ma è anche un valido candidato per il posto di lavoro che ha sempre sognato. C'è qualcosa in lui che la attira come una calamita, ma il suo cuore cinico e gelido non le permette di lasciarsi andare. Ma complice la neve, l'avvicinarsi del Natale e la magia di Parigi, Ginny scoprirà che l'amore è l'unico rischio che vale la pena di correre...

Il demone dello specchio (Orpheus #2) di Diana Mistera

TitoloIl demone dello specchio (Orpheus #2)
Autore: Diana Mistera
Editore: Lettere Animate
Pagine: 282
Prezzo: cartaceo - € 13.60; - ebook - € 2,99

Trama
Per Geena, giovane sensitiva e Orpheus, il suo amato rocker, non è semplice trovare del tempo da passare insieme.Una vacanza in Romania sembra il momento ideale per poter finalmente vivere la loro storia d’amore, ma quella che doveva essere una vacanza romantica si trasformerà ben presto in un incubo.Alcune carte verranno scoperte. Geena verrà a conoscenza di cose del suo passato che la segneranno per sempre e Orpheus ritroverà i ricordi perduti.Il Demone dello Specchio è l’attesissimo seguito di Orpheus, dove tutto quello che pensavate di sapere verrà capovolto.


Se volete saperne di più su questa saga, Mary vi ha parlato del primo romanzo qui.

Che cosa ne pensate? 


come si arriva all'alba

Recensione: "Come si arriva all'alba" di Gabriele Morandi

09:00



Titolo: Come si arriva all'alba
Autore: Gabriele Morandi
Edizioni: Intrecci Edizioni
Formato: Cartaceo
Pagine: 202
Prezzo: €13
Genere: Thriller

Trama:
Mentre è alla ricerca di una storia da raccontare, il disordinato scrittore Thelonius Fante, riceve una busta con la foto di un rudere, del denaro e una mappa dov'è segnato un villaggio fantasma. Da quei pochi elementi ricostruisce l'oscura vicenda di Stella Dal Fiume, una bambina incapace di parlare e camminare, scomparsa una notte in un incidente dove morirono i genitori e che riapparve dieci anni dopo perfettamente guarita. Un evento strano e forse un miracolo, reso ancor più misterioso una volta saputo che poco dopo la sua riapparizione, Stella venne trovata senza vita in un bosco. Addentrarsi nella vita di Stella sarà per Thelonius un'esperienza pericolosa, dato che troppi enigmi sono legati alla ragazzina. Cosa accadde realmente la notte dell'incidente? Chi o cosa guarì la bambina, chi l'ha uccisa, e se Stella era sola al mondo e nessuno nel suo paese, ormai scomparso, conosce o vuole ricordare la sua storia, chi ha inviato la busta a Thelonius?


Recensione
Thelonius Fante, scrittore in attesa d'ispirazione, riceve una lettera anonima, con una mappa e dei soldi. Curioso di risolvere lo strano enigma, Fante parte alla ricerca di indizi, che lo condurranno ad una pista altrettanto misteriosa: la strana scomparsa di Stella Dal Fiume, una bambina disabile, sparita nel nulla anni prima e poi riapparsa nel suo paese natio, completamente guarita dalla sua disabilità.
Come si arriva all'alba è un thriller incalzante, il cui intreccio si arricchisce, pagina dopo pagina, di indizi e particolari provenienti dal passato, che spingeranno il lettore ad addentrarsi sempre di più nella dolorosa vicenda di cui la misteriosa Stella è protagonista. Il "team" investigativo di Thelonius comprende anche i suoi migliori amici, il simpatico Toshiro, giapponese dall'accento toscano e "l'indovina" Katy, suoi aiutanti in questa complessa e intricata avventura. Il ritmo della narrazione risulta sempre incalzante, anche grazie all'espediente narrativo del flashback, che l'autore alterna sapientemente alle indagini dei tre amici e che ci da modo di conoscere altri personaggi che si sono persi nel corso degli anni. Il lettore arriverà ad interrogarsi sul ruolo di ognuno di loro, in attesa di giungere alla verità, che dolorosamente si farà strada tra l'omertà degli abitanti di Toiano, tra vittime e carnefici, in un climax di colpi di scena...







recensione

Recensione: Tutto il buono che c'è (tra sapore e benessere) di Viviana Martiradonna

08:52



Risultati immagini per tutto il buono che c'è les flanerus
Titolo: Tutto il buono che c’è (tra sapore e benessere)
Autore: Viviana Martiradonna
Casa editrice: Les Flaneurs Edizioni.
Prezzo: 15.00€

Trama: Tutto il buono che c’è. Tra sapore e benessere ha come obiettivo quello di raccogliere ricette facili da preparare, ma al tempo stesso capaci di coniugare in maniera sapiente il gusto e la qualità dei cibi. Il libro nasce dall’idea di voler mettere in tavola piatti caratterizzati da una bassa presenza di proteine animali e da un elevato utilizzo di spezie e di altri ingredienti come alghe, semi, frutta secca e germogli, la cui azione benefica sulla salute è stata ormai dimostrata. Il risultato è un mix interessante tra sapori tipici della dieta mediterranea e quelli di altre culture culinarie, che ci apre a nuove frontiere del gusto e dell’alimentazione. Un modo sano di mangiare che non compromette la salubrità mentale e non scade nell’ortoressia.




Recensione:

Tutto il buono che c’è nasce dall’idea di voler mettere in tavola ricette con basso consumo di proteine animali, nelle quali vi è l’uso di spezie e di altri ingredienti quali alghe, semi, frutta secca e germogli, la cui azione benefica sulla salute è stata ormai dimostrata.

La scelta è stata anche rivolta a piatti con un consumo ridotto di proteine animali, consigliati e adatti non solo ai vegetariani, ma a tutta la popolazione. Come ben sappiamo, dieta e attività fisica rappresentano i principali strumenti di prevenzione delle patologie cardiovascolari.  

Questo libro è prima di tutto una raccolta dettagliata di ricette che potrei definire della salute, si spazia dagli antipasti sino alle bevande (ad esempio quella all’avena, a me del tutto sconosciuta, e dalle numerose proprietà). Molto interessante la parte successiva alla raccolta di ricette, in cui si approfondiscono diversi elementi come l’elenco inerente alle alghe ed i motivi per cui dovremmo consumarne il più possibile.

Tra le loro proprietà, sempre più studiate, si annoverano l'effetto defaticante, disintossicante, di chelazione dei metalli pesanti, ricostituente, drenante dei liquidi, alcalinizzante, energizzante, di potenziamento del sistema immunitario, antivirale. Inoltre, è stato dimostrato che le alghe migliorano il transito intestinale e sono antimeteoriche, antinfiammatorie e ipolipidemiche. Da un punto di vista nutrizionale, infatti, le proteine in esse contenute sono altamente assimilabili.

Davvero ben curata la parte inerente alle spezie. Vi consiglio inoltre questa lettura, per la nota finale relativa all’ortoressia (il nuovo disturbo alimentare che nessuno conosce).

Per quanto ognuno di noi possa beneficiare di modificazioni salutari alle proprie diete e al proprio stile di vita, per alcuni l’impegno al mangiare sano può degenerare in una vera e propria ossessione che prende il nome di Ortoressia . Il termine deriva dal greco: orthòs = giusto e oréxis = appetito. La persona ortoressica è ossessionata dall’idea di nutrirsi in modo “corretto” e tende a privilegiare solo alcuni cibi, escludendo tassativamente gli altri, con conseguente esposizione a rischi nutrizionali notevoli.

Questa patologia è stata definita tale, per la prima volta, da Steve Bratman nel 1997, dietologo che si autodefinisce “ex ortoressico” e che ha formulato un questionario allo scopo di identificare quella che lui ritiene essere una psicopatologia.  

In sintesi, si tratta di una guida alimentare che consente di conoscere a fondo le direttive principali e necessarie per una dieta sana ed equilibrata. Un’ottima lettura per iniziare al meglio il nuovo anno.


 


#mineviandanti sulla via Popilia di Valentina Barile

C'è post@ per noi... #256

09:05

Buon anno lettori! Rieccoci con le nostre segnalazioni made in Italy, vi sono mancate?










Titolo: Sei dove sussulta il cuore
Autrice: Simona Giorgino
Editore: self-publishing
Pagine: 357
Genere: narrativa contemporanea e sentimentale

Sinossi: Alla fine della storica relazione con il suo ex ragazzo, Tessa si trasferisce a Milano per svolgere la professione per cui ha studiato: traduttrice e mediatrice culturale. Assunta presso una comunità di accoglienza, Tessa si dedica totalmente al lavoro dimenticandosi di vivere la vita, fino a quando, a partire da quello che sembrava essere solo un temporale passeggero in un normalissimo lunedì pomeriggio, le cose per lei cominciano inaspettatamente a cambiare. L’incontro fortuito con un fascinoso quanto sfuggente commercialista, l’arrivo in comunità di un ospite ribelle e dal passato misterioso e un impegnativo trasloco in un nuovo appartamento nella periferia milanese saranno la chiave che aprirà nuovamente la porta del suo cuore, tenuta chiusa per troppo tempo. Così, tra segreti scoperti casualmente, serate trascorse presso antiche osterie dall’aspetto pittoresco e un viaggio in Puglia dal sapore tutto familiare, Tessa si troverà a dover fare i conti con i suoi tormenti sentimentali e a prendere delle decisioni che cambieranno il corso della sua vita.

L’autrice: Nata in provincia di Lecce nel 1986, insegna inglese nella scuola secondaria ed è da sempre appassionata di scrittura. Negli anni ha accumulato un numero imprecisato di poesie e racconti, e nel 2012 ha esordito con il suo primo romanzo, “Jeans e cioccolato”, seguito, l’anno successivo, da “Quel ridicolo pensiero”, entrambi pubblicati dalla 0111 Edizioni. Con la stessa casa editrice ha pubblicato l’e-book “Shaila”, mentre “Mille vie fino a te” è un racconto apparso nel 2015 sulla rivista letteraria “La Fornace” di Galatina. "Sei dove sussulta il cuore” è il suo nuovo romanzo.


Titolo: #mineviandanti sulla via Popilia
Autrice: Valentina Barile
Editore: Les Flaneurs Edizioni

Sinossi: Dopo aver attraversato la regina viarum, l’Appia Antica, Valentina e Federica sono di nuovo in viaggio. Questa volta percorrono la via Popilia-Annia, una strada minore che da Capua porta giù in Calabria, nel profondo Sud. Un viaggio più consapevole del precedente, ma che ben presto si rivela un “boccone indigesto” per le emozioni che trasmette. Che cosa cercano le due mineviandanti sulla via Popilia? I resti della storia, quello che siamo stati e che ora non siamo più, ma anche tutto ciò che a quel passato ci unisce, inesorabilmente. Questo libro di Valentina Barile è un diario di viaggio intenso, capace di portare il lettore nell’anima dei luoghi attraversati e descritti con sensibilità. Un invito a riflettere sull’esperienza del viaggio, sulla dimensione dell’homo viator, e non ultimo, sulla condizione dolceamara del nostro Sud.

Biografia: Valentina Barile è narratrice di viaggio, tra gli scrittori emergenti de “Il libro che non c’è 2016” di Rai Eri. È organizzatore della Fiera del Libro di Napoli, Ricomincio dai libri, insegnante di scrittura creativa, ufficio stampa, editor, ghostwriter. Finalista al Premio Passaggi 2015, Festival della Letteratura di Viaggio. Il suo primo diario di viaggio, #mineviandanti sull’Appia antica (2016), ottiene due riconoscimenti: il Premio “Peppino Orlando” di Borgo d’Autore, il Festival del libro di Venosa, e il Premio “Enea – Buone pratiche per l’Italia” di Come il vento nel mare, il Festival delle narrazioni e di cultura politica, di Latina.


Titolo: Tutto il buono che c’è
Autore: Viviana Martiradonna
Editore: Les Flaneurs Edizioni

Sinossi: Tutto il buono che c’è. Tra sapore e benessere ha come obiettivo quello di raccogliere ricette facili da preparare, ma al tempo stesso capaci di coniugare in maniera sapiente il gusto e la qualità dei cibi. Il libro nasce dall’idea di voler mettere in tavola piatti caratterizzati da una bassa presenza di proteine animali e da un elevato utilizzo di spezie e di altri ingredienti come alghe, semi, frutta secca e germogli, la cui azione benefica sulla salute è stata ormai dimostrata. Il risultato è un mix interessante tra sapori tipici della dieta mediterranea e quelli di altre culture culinarie, che ci apre a nuove frontiere del gusto e dell’alimentazione. Un modo sano di mangiare che non compromette la salubrità mentale e non scade nell’ortoressia.

Biografia: Gemma Viviana Martiradonna, barese, classe 1984. Laureata in Biologia all'Università degli Studi di Bari e in Scienze dell'Alimentazione e Nutrizione Umana all'Università degli Studi di Foggia. Lavora come biologa nutrizionista a Bari e Molfetta e collabora con vari studi medici della provincia. Esperta in progetti e laboratori di educazione alimentare presso i comuni di Giovinazzo, Molfetta e Trani. Tc Expert in medicina biointegrata, coach terapeuta in wellness energizing, esperta in alimentazione e cucina naturale.