comunicazioni

Buona estate da Italians Do It Better - Books Edition ♥

11:00

Carissimi lettori e lettrici del blog,
tra una lettura e l'altra è finalmente arrivata l'estate, anche se - diciamolo - quest'anno non è proprio assolata. Ciononostante, non si può certo dire che non sia tempo di vacanza; vediamo tutti l'ora di immergerci in un clima di totale relax, magari reso più piacevole da libri e libri e libri. Non fate finta di niente: sappiamo che avete sempre un romanzo (o e-reader) in tasca o in borsa!
Noi ragazze di IDIB-BE abbiamo pensato di concederci un mesetto di pausa per ricaricare le pile e riposarci, fare il punto della situazione e sistemare alcune cosette organizzative, ma tranquilli: torneremo a Settembre più attive e chiacchierone che mai! Nel frattempo, non ci faremo mancare le letture sotto l'ombrellone e al nostro rientro saremo pronte a parlarvene :-)
Vi auguriamo di trascorrere un'estate bellissima e indimenticabile e vi ringraziamo di cuore perché continuate a seguirci e a sostenerci in questa fantastica avventura nel mondo della letteratura italiana! Buone vacanze e buone letture!


Un caro e affettuoso saluto, 
IDIB_BE Staff

Amnèsie à Paris

Recensione: AMNESIE A PARIS - VELIA RIZZOLI BENFENATI

10:26

Scheda tecnica:
Titolo: Amnèsie à Paris
Autrice: Velia Rizzoli Benfenati
Editore: Tiskell Edizioni
Pagine: 57 pp.
Trama: Claudio è un giovane docente italiano che vive a Parigi, città che non ama, per stare vicino a Javier, il suo compagno. Un giorno, però, perde la memoria e si ritrova spaesato in un presente che non riconosce.
Una sera, stanco della sensazione d’ansia che lo attanaglia ormai da un mese, si rifugia in un bar. Quando Javier lo trova, percepisce il suo profondo dolore e decide di portarlo in giro per la città, raccontandogli momenti diversi della loro storia. Come un pittore che, dipingendo la tela, svela l’oggetto del dipinto pennellata dopo pennellata, anche Javier rivela la loro vita, tappa dopo tappa, mostrando a Claudio i momenti belli e anche quelli più dolorosi.
Durante quella notte magica, passeggiando per Parigi, Claudio riscopre il suo uomo, spogliandolo di tutta la diffidenza che fino ad allora lo aveva avvolto.

La mia visione d'insieme:

Come evoca il titolo, protagonista di questa storia è l’amnesia di Claudio, giovane professore universitario italiano che da tempo vive a Parigi. E’ stato lo stress ad indurgli un crollo psicologico ed è così che Claudio ha perso la memoria e non riesce a ricordare nulla di se.

Accanto a Claudio c’è sempre Javier, non un semplice inquilino ma il suo compagno, peccato che a Claudio sembri solo un estraneo benché premuroso e paziente.
Claudio e Javier si sono conosciuti all’università, il primo stava facendo l’Erasmus e il secondo era fidanzato con una ragazza ma, da compagni di studio sono diventati compagni di vita; sono 15 anni che stanno insieme eppure Claudio non ne ha idea, si sente come ingabbiato e vorrebbe fuggire ma Javier non ha dubbi su dove trovarlo. In una serata primaverile, a un mese dal crollo di Claudio, Javier inizia a raccontargli a poco a poco di loro, come si sono conosciuti, innamorati e così via. Non tralascia nemmeno le spine nel fianco perché, ovviamente, tra loro non sono state sempre e solo rose e fiori.
Javier teme di aver perso per sempre il suo amore ma, non vede altri oltre a Claudio per cui si dice pronto ad aspettare il tempo necessario, benché le sue speranze vacillino. Dal canto suo, Claudio vorrebbe recuperare i suoi ricordi, re innamorarsi di questo uomo tanto paziente che riesce a suscitargli emozioni nonostante l’oblio dell’amnesia.
Riusciranno i due a ritrovarsi? Lascio a voi scoprirlo.

Una storia d’amore intensa e non convenzionale ma dolce e profonda, una Parigi che non mi è sembrata mai così romantica nonostante la malinconia dei personaggi.
Un romanzo breve ma ricco, mi è piaciuto molto ed era quello di cui avevo bisogno.


Indice di gradimento:





Ancella (Monia)

C'è post@ per noi...#64

12:25

Buongiorno amici ^-^ come sono di buon umore oggi!!! Infatti, qui da me il sole ha lasciato spazio alle nuvole e a qualche goccia di pioggia e io, da brava nemica dell'estate, ne sto giovando. Scrivo questo post, quindi, con il sorriso sulle labbra, anche se questo è l'ultimo appuntamento con il nostro C'è post@ per noi prima di andare in vacanza (una piccola pausa ce la meritiamo, no?) e un po' mi rattrista, ma a Settembre torneremo più cariche che mai ;-)
Allora...cosa ho trovato in posta oggi? Corriamo a vedere!




Helots - La speranza del Firewalker di Fabio Brusa

Sono sempre stata attratta dalle storie che mescolano elementi futuristici e sci-fi, quindi quando ho visto questo romanzo non ho potuto fare a meno di rimanerne affascinata. Trama interessante, genere ibrido, avventure fantascientifiche, bellissima copertina...come non cadere nella sua rete?

Titolo: Helots - La speranza del Firewalker (Helots #1)
Autore: Fabio Brusa
Editore: Il Ciliegio
Prezzo: € 16.00 (cartaceo) - € 8.49 (ebook)
Pagine: 236 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Sci-fi, Cyberpunk
Anno di pubblicazione: 2013

Trama
Nelle pericolose periferie della Greater London, in un futuro senza speranza, la lotta per la sopravvivenza è ormai routine quotidiana per milioni di persone. Perse in un mondo degradato, esse sciamano alla ricerca di uno spiraglio di sicurezza inafferrabile, tra biotecnologie a basso costo e guerriglia urbana.
Una corporazione tecnologica ha in mano le chiavi di un progetto rivoluzionario, che cambierà le sorti del mondo. Ma con il progresso giunge sempre la brama di potere. Quando i piani verranno trafugati, in una notte insanguinata, schiavi e ribelli si troveranno a combattere sotto un’unica bandiera: quella della speranza.

Helots - Le nanomacchine di Fabio Brusa

E poi...ecco qui anche il seguito, che si preannuncia ancora più fantastico del primo volume della saga. Non siete curiosi di scoprirlo? Io sì...non vedo l'ora di saperne di più e di immergermi in questo cyberpunk sci-fi che promette scintille!

Titolo: Helots - Le nanomacchine (Helots #2)
Autore: Fabio Brusa
Editore: Amazon
Prezzo: € 0.99 (ebook)
Pagine: 264 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Sci-fi, Cyberpunk
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Nel mondo corrotto nel quale convivono schiavi, dittatori, rivoluzionari e militari senza bandiera, Drew è l'ultima speranza per l'umanità. Un ragazzo diverso, più a suo agio con le macchine che con le persone, dotato di capacità straordinarie. Una missione di recupero si è trasformata nel più grande tentativo di sabotaggio di tutti i tempi. I progetti per uno strumento di pace stanno per essere usati per scopi distruttivi. Per quanto preparati, le forze dei Tirannicidi e della squadra di Tannen non saranno sufficienti. Eppure, per fermare una piaga meccanica di proporzioni bibliche, dovranno avventurarsi in terra straniera.


L'autore
Scrittore compulsivo di fantascienza, fantasy, horror e weird, Fabio Brusa è un autore del comasco completamente immerso nel proprio lavoro. Dopo alcune partecipazioni con Edizioni Scudo, Eterea Comics & Books, Edizioni Il Ciliegio per alcuni racconti, nel 2013 pubblica il primo romanzo "HELOTS La speranza del Firewalker" sempre con Edizioni Il Ciliegio, fantascienza cyberpunk che nel 2014 vede il suo seguito.

Link Utili
Facebook | Acquista i libri su: Amazon - Amazon


Siamo la Promessa di Federico Negri

Se siete amanti dei distopici avventurosi e che includono anche un pizzico di romanticismo, allora come lasciarvi scappare questo libro che potete trovare anche in download gratuito? Primo volume di una trilogia appassionante e già pubblicata (quindi niente attese stratosferiche!), Siamo la Promessa si preannuncia come un'esperienza coinvolgente e ricca di colpi di scena! 

Titolo: Siamo la Promessa (Saga di Promise #1)
Autore: Federico Negri
Editore: Amazon, Smashwords
Prezzo: Gratuito (ebook)
Pagine: 119 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Distopico, Romance, Avventura
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Amore, distopia e dipendenza, un cocktail micidiale per la giovanissima professoressa Haria. Mentre il suo mondo sta per essere invaso, lei è l'ultimo baluardo prima del disastro. Promise è l'unico pianeta colonizzato al di fuori del sistema solare, ma è precipitato in un'era pre-industriale e non ha più collegamenti con la madre Terra. Un'astronave terrestre atterra sul pianeta dopo secoli di oblio, carica di enigmi. Le fazioni opposte dei promisiani se ne contendono la tecnologia, mentre Haria, una giovane professoressa universitaria dedita all’abuso di stupefacenti, cerca di scoprirne i misteri e di dominarne le forze devastanti, camminando sulla sottile linea della contesa. Sino a scoprire che un'orribile verità si cela in quel messaggero, giunto dal loro passato.

Link Utili

Puzzle di Marco Giannino

Personalmente adoro la poesia e sono sempre contenta quando trovo raccolte di versi, soprattutto di giovani autori nostrani. È questo il caso del libro che trovate qui sotto e che vi emozionerà e terrà compagnia con pensieri e riflessioni che esplorano l'animo di ognuno di noi. Da leggere!

Titolo: Puzzle
Autore: Marco Giannino
Editore: Corebook Multimedia & Editoria
Prezzo: € 2.99 (ebook)
Genere: Raccolta
Sottogenere: Poesie
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Puzzle è una silloge poetica che raccoglie riflessioni, pensieri, tessere estemporanee di quel mosaico complesso e intricato che è l’animo umano. 35 poesie che insieme raccontano l’autore e il suo mondo, pennellate che parlano della vita ma anche della morte, dei sentimenti con le loro contraddizioni, della realtà che si perde e si confonde nel sogno. “Versi da montare e da smontare” in cui ognuno può riconoscersi e con cui ci si può confrontare, e dall’incastro che il lettore vorrà comporre scaturirà il suo esclusivo e personale puzzle.

L'autore
Marco Giannino nasce a Bari il 04/04/1992. Studia Scienze Politiche all'università di Bari. Nel 2012 la sua poesia "Scrivi!" è stata selezionata per essere inserita nella raccolta di poesie della Casa Editrice Si edizioni. Da settembre 2013 collabora con il forum Writer's Dream e nel 2014 pubblica la sua prima raccolta di poesie con la Casa Editrice Corebook Multimedia & Editoria.

Link Utili


Uno schiaffo e una carezza di Ismaela Evangelista

Non so se lo sapete, ma le storie drammatiche, dove si mostrano frammenti di realtà quasi tabù sono le mie preferite. Sì, perché, pur amando immensamente fuggire in altri mondi e dimensioni, i libri che mi spingono a guardare la verità, a riflettere e a conoscere spaccati quotidiani di un certo spessore sono quelli che amo di più. E questo romanzo è un esempio perfetto: crudo e delicato al contempo. Dritto in wishlist!

Titolo: Uno schiaffo e una carezza
Autore: Ismaela Evangelista
Editore: Butterfly Edizioni
Prezzo: € 9.90 (cartaceo)
Pagine: 100 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Narrativa
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Il ricordo più amaro che Edoardo conserva della sua infanzia è la vergogna provata nell’entrare in chiesa, sotto gli occhi di tutto il paese, accompagnato da sua madre e dal fratello Nazario, che, preso da tic e scatti nervosi, attirava su di sé gli sguardi impietositi e talvolta disgustati degli altri. Edo, da bambino, conduceva una doppia vita: quella spensierata con gli amici e quella in famiglia, insieme al fratello malato. Quel fratello non poteva giocare, scherzare, utilizzare bicchieri di vetro o forbici. Quel fratello aveva una vita interrotta, era uno schiaffo in pieno viso per tutta la famiglia mentre lui, Edo, era la carezza e ciò lo caricava di una terribile responsabilità: salvare i suoi genitori dalla sofferenza e, dunque, non concedersi mai il lusso di deludere nessuno all’infuori di se stesso.
Con una prosa intensa e commovente, Ismaela Evangelista tratteggia il profilo di una malattia difficile, la sindrome di Tourette, evidenziando con eguale sensibilità il dolore dei familiari ma anche le opportunità che bisogna imparare a sfruttare. Uno schiaffo e una carezza è un romanzo che fa tremare il cuore e che apre gli occhi, con incredibile delicatezza e un’ammirevole lucidità di pensiero.

Link Utili
Acquista il libro su: Blomming


Mary Read - Nemica del genere umano di Michela Piazza

Quanto mi piacciono i romanzi storici e d'avventura con protagoniste forti e fuori dai canoni! Adoro immergermi in avventure mozzafiato e dimenticare la realtà che mi circonda leggendo le peripezie di eroine coraggiose e tenaci. E poi quanto è bello essere catapultati in un'epoca passata? Soprattutto con dei pirati...

Titolo: Mary Read - Nemica del genere umano
Autore: Michela Piazza
Editore: Butterfly Edizioni
Prezzo: € 15.00 (cartaceo)
Pagine: 276 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Storico, Avventura
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Pirata. Nemica non di una sola nazione, ma dell’umanità intera. Questa è Mary Read: una criminale capace di ferocia, ma anche di tenerezza; una ragazza anticonformista eppure profondamente romantica. Vestita da maschio, Mary solca i mari dei Caraibi insieme allo spavaldo Calico Jack Rackham, finché a loro non si unisce anche l’ambigua, affascinante Anne Bonny. Così la ciurma di Calico Jack diventa l’unica nella Storia a contare due piratesse: una “coppia di infernali arpie”, un vero incubo per la Marina e per tutti gli uomini che vorrebbero le femmine sottomesse e schiave del focolare. Una storia ricca di azione, complotti, sentimenti per guardare il ‘700 attraverso gli occhi di una donna divenuta leggenda. Un romanzo storico accurato e rocambolesco, una vicenda toccante e crudele che non vi lascerà indifferenti.

Link Utili
Acquista il libro su: Blomming


Progetto D.O. di Gilberto Landolina Di Rigilifi

Le storie che sono dei rompicapo suscitano sempre interesse in tutti i lettori, anche in quelli più esigenti. Questo romanzo ha tutte le carte in regola per accaparrarsi l'attenzione di tutti gli amanti del genere perché la fantascienza è sempre in grado di sorprendere.

Titolo: Progetto D.O.
Autore: Gilberto Landolina Di Rigilifi
Editore: Butterfly Edizioni
Prezzo: € 13.90 (cartaceo)
Pagine: 280 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Fantascientifico
Anno di pubblicazione: 2014

Trama

Joaquin Hernandez non ricorda chi sia né da dove venga: sa solo di essere stato trovato svenuto e con la schiena rotta da Elys Cole, in una toilette. Non rammenta nulla del suo passato fuorché un nome, Roger, e la fotografia di una bambina con una scritta sul retro: Per Hope. Come Joaquin capirà presto, il mondo in cui si è svegliato è un mondo del futuro in cui gli umani convivono con androidi e la società è governata dal Dio che ha riacceso il sole dopo il Giorno del Sole nero. Joaquin, scambiato per un senzadio, ovvero per un criminale che non accetta l'autorità di Dio, è costretto a una fuga disperata che lo porterà a conoscere il nuovo mondo e a recuperare, passo dopo passo, i segreti che la sua mente custodisce. "Progetto D.O." è un romanzo geniale che, affondando le radici nella fantascienza classica, si fa lettura avvincente e fruttuoso spunto di riflessione sull'uomo, sul suo bisogno di fede, sulla speranza che è luce nel buio del futuro.

Link Utili
Acquista il libro su: Blomming

***

Eccoci al termine di questo appuntamento pre-vacanziero ^_^ stavolta vi ho messo veramente tantissimi titoli, una carrellata notevole e non avete scuse: qui in mezzo ci deve stare per forza una storia adatta a voi!
Buone letture e buon weekend!


Ancella (Monia)

Recensione: "LA MASCHERA NERA" di Virginia Mandolini

13:21

Buon pranzo, amici! Oggi ho in serbo per voi la recensione di un libro che ho terminato qualche tempo fa e che consiglio alle giovani lettrici che vogliono una storia d'amore pura e ingenua che faccia palpitare il loro cuore: La maschera nera di Virginia Mandolini. Ebbene sì...durante la pausa pranzo voglio allietarvi con questo romance contemporaneo dalle sfumature marcatamente avventurose e avvincenti che presenta una parte romantica molto dolce e pura.

***********************

Titolo: La maschera nera
Autore: Virginia Mandolini
Editore: youcanprint
Prezzo: € 3.50 (ebook) - € 16.20 (cartaceo)
Pagine: 474 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Romance, Avventura
Anno di pubblicazione: 2012

Trama
Il tenebroso Manuel, capo di una banda di criminali, decide di rapire la giovane Nicol, per ragioni misteriose. Ma durante la prigionia della ragazza, tra lei e Manuel si instaura un rapporto profondo, che stravolgerà i suoi piani e cambierà radicalmente il destino di entrambi.
Opera dalla scrittura delicata e genuina, a sprazzi dolcemente ingenua. Un tratto di penna forte e al contempo soave, per una trama coinvolgente, che, grazie alla chiarezza psicologica e alla profondità con la quale sono descritti i personaggi, consente al lettore una piena identificazione con essi e un alto grado di partecipazione emotiva. Un romanzo da leggere tutto d’un fiato, dal ritmo serrato e imprevedibile, che coadiuva un messaggio estremamente chiaro e positivo. L'atmosfera degli avvincenti feuilleton in stile "La freccia nera", con un linguaggio fresco, giovane, dotato di un’acuta sensibilità. 
Il lettore è trascinato nelle vicende incalzanti che porteranno i due protagonisti ad affrontare un tormentato percorso di salvezza, a cominciare da se stessi.

***********************

La mia recensione

Avete presente quelle storie d’amore dolci e pure? Quelle talmente tenere da sembrare incantate e perfette, degne di una fiaba? Ecco, la storia raccontata da Virginia Mandolini nel suo romanzo d’esordio La maschera nera mi ha ricordato questo romanticismo utopico che si sogna da ragazzine e che fa aspirare al principe azzurro senza macchia né paura pronto a fare di tutto per salvare la sua innamorata. È stata una lettura molto piacevole. Devo dire che una delle caratteristiche fondamentali del libro è la leggerezza; mentre si leggono i vari capitoli, le parole sembrano ariose e in men che non si dica ci si ritrova ad aver divorato un sacco di pagine. La cosa che in primis mi aveva spinto a voler leggere questo romanzo è il fatto che nella trama si facesse riferimento a La freccia nera, che io ho amato molto per lo stile avventuroso e semplice, e ammetto che il paragone è azzeccato. Anche qui ci sono tanti eventi e colpi di scena, sentimenti puri e ingenui, personaggi che acquistano la posizione di “ruolo tipico”, e un amore che va oltre tutto. 
L’intreccio ruota attorno a Nicol, una giovanissima ragazza di famiglia agiata che si ritrova improvvisamente ostaggio di una banda di malviventi. Dopo essere stata rapita dal suo collegio ed essere stata trascinata in una cella angusta e priva di qualsiasi comodità in un maniero irlandese, viene maltrattata senza misure dagli uomini che la tengono prigioniera e, denutrita e ferita, viene lasciata in balia di molte sofferenze fisiche e mentali. Dopo un certo periodo, però, arriva nel covo il capo banda, Manuel, e per lei tutto cambia. Nonostante il suo piano iniziale prevedesse lo stupro della ragazza, il giovane, vedendo le sue condizioni e provando immediatamente un sentimento di affetto per la fanciulla, ritorna sui suoi passi, e anzi comincia a curarla e a prendersi cura di lei. In poco tempo il legame tra i due si fortifica e si trasforma in amore, ma quanto può essere possibile un legame tra una vittima innocente e il suo sequestratore? 
La trama è più intricata di quella che vi ho accennato io, ma proprio perché abbastanza ricca di fatti preferisco solamente dire l’essenziale e lasciare a chi vorrà leggere il libro il piacere di scoprire le vicende da sé. Il romanzo tratta temi apparentemente comuni e tipici dei romance contemporanei, ma in realtà tocca tanti argomenti delicati, come la povertà, la vita nelle favelas brasiliane, la crudeltà dei ricchi e potenti, la violenza sui più deboli, la vendetta e il risentimento, la religione, la capacità di superare l’odio grazie all’amore. Per il linguaggio utilizzato e la storia d’amore molto delicata e ingenua è una lettura sicuramente adatta ai più giovani, ma può facilmente essere apprezzata anche da lettori adulti e più cinici. 
Lo stile di Virginia Mandolini è semplice e moderno, informale, e coinvolge sin dalla prima parola. I capitoli sono ben strutturati e non c’è tregua tra un avvenimento e l’altro. Forse è proprio questa struttura veloce a renderlo vicino ai vecchi romanzi d’avventura e a conferirgli quel tocco antico che lo porta ad essere adatto a chi ha sete di peripezie e inseguimenti, tradimenti e verità scottanti, fughe improvvise e rapimenti, baci rubati e ostacoli da superare. Mi sarebbe piaciuto vedere approfonditi alcuni aspetti che sono lasciati un po’ in secondo piano, come la personalità di alcuni personaggi o le ambientazioni, ma la storia è incentrata principalmente sull’amore dei protagonisti e va bene così. 
Arrivo, quindi, agli elementi che più ho apprezzato del libro: l’amore e il romanticismo. Questa è una storia che segue lo schema tradizionale dei romance e ultimamente trovo questi amori troppo perfetti, idilliaci e utopici (quando ero più giovane mi piacevano di più, devo ammetterlo), tuttavia la Mandolini è riuscita a sorprendermi e a conquistarmi. Nonostante la perfezione del legame che unisce Nicol e Manuel, mi sono emozionata e ho trovato il romanticismo descritto molto piacevole. Forse è stata proprio l’idea di base a farmelo piacere così tanto, infatti penso che un amore nato tra due persone così opposte, una vittima l’altro carnefice, sia veramente stuzzicante, fatto sta che mi è piaciuta molto. La reputo una favola dolce e semplice, come una rilettura in chiave moderna de La Bella e la Bestia, dove il protagonista maschile è nero, mentre la protagonista è il bianco candido che illumina improvvisamente l’esistenza buia dell’amato. Infatti, Nicol rappresenta la purezza, ha un candore che le permette di perdonare e comprendere, mentre Manuel è un personaggio sfaccettato, ha un carattere pieno di sfumature, e c’è una dualità di fondo a caratterizzarlo. 
Inoltre, ho trovato molto bello il fatto che indossi la maschera nera del titolo e che Nicol si innamori di lui senza conoscere il suo volto…è veramente romantico e poetico e mi riporta sempre alla mente il principe nascosto dalle fattezze della bestia di cui la bella si innamora per ciò che vede nel suo cuore. 
Magari ho trovato un po’ frettoloso il comportamento di Nicol quando comincia a conoscere Manuel; è vero che la tratta con gentilezza e generosità, ma è sempre la persona che l’ha fatta rapire e al posto suo mi sarei presa più tempo prima di concedergli la mia cieca fiducia. Lei è molto giovane, quindi forse ha avuto più facilità a dimenticare chi fosse e l’ha visto anzi come un salvatore, e va bene…lo capisco, ma credo comunque che lo sviluppo di questa parte sarebbe dovuta essere più lenta. 
La maschera nera è un piacevole romance d’avventura dove l’amore trionfa sempre ed è pronto a sfidare milioni di ostacoli. Consigliato alle romantiche sognatrici che desiderano una storia dolce e classica.




Amaranth

Recensione: ENERGIE DELLA GALASSIA e EMOZIONI NELLA NUVOLA- CODICE KILLER di Luca Rossi

10:40



Titolo: Energie della Galassia 
Autore: Luca Rossi 
Editore: selfpublished 
Prima edizione: 21 dicembre 2012 
Pagine: 244 
Dimensioni file: 2313 KB
Prezzo: ebook - € 0,99 


Titoli dei racconti
Rewind 
Il regno di Turlis 
Carcere a vita 
Le forme dell'amore 
Latrodectus Mactans 
Arcot e la Regina 
La famiglia perfetta 
Maciste 
Emozioni nella Nuvola


Si tratta di nove racconti di matrice sci-fi, che indagano le emozioni, le aspirazioni, ma anche le perversioni umane, declinando le diverse forme dell’amore (come ricorda uno dei titoli).
Benché lo stile di Rossi sia generalmente scorrevole e si soffermi su dettagli che arricchiscono la storia, non sono soddisfatta da questa lettura e, anzi, devo ammettere di essere delusa.
Mi sono molto entusiasmata leggendo Rewind, che ho trovato geniale per lo sviluppo della vicenda e brillante grazie a un ritmo narrativo che non lascia spazio alla noia.
Alberto ha creato, insieme all’amico Alessio, un sistema di pagamento basato sui dati biometrici del fruitore. Grazie ai primi accordi con una banca italiana, ai due si aprono prospettive incredibili e la vita di Alberto cambia enormemente.
Non si può negare che, dalla sua parte, Alberto abbia una dose non indifferente e piuttosto sospetta di fortuna.
Come gli altri racconti, Rewind si sviluppa su più capitoli, ma ha il pregio di risultare completo e stimolante. Non è il caso de Il Regno di Turlis che ho trovato molto confuso: troppi eventi vengono condensati in poche pagine e non viene fornita un’adeguata spiegazione alla manifestazione di alcuni poteri. Ho avuto l’impressione di leggere una sorta di frettolosa sintesi della prima parte di un romanzo.
Stessa impressione di forzata troncatura ho avuto con Arcot e la Regina.
Il Comandante Arcot ha avuto il permesso di atterrare nella Capitale di Vlaolia, pianeta su cui regna la Regina Vril. I Vlaoli sono vampiri ed esercitano poteri straordinari come la telepatia e la telecinesi. Nello steso momento in cui si trova al cospetto della Regina, Arcot prende la decisione di restare a Palazzo, quale esotico animale da compagnia.
L’atmosfera del racconto è carica di erotismo, aspetto che lo accomuna ad altre storie comeCarcere a vita e Le Forme dell’Amore, in cui è certamente una caratteristica più marcata, ma che mai scade nella volgarità.
Tuttavia non ho apprezzato particolarmente questi racconti che, a mio avviso, necessitavano di maggior sviluppo; Arcot e la Regina sembra aspirare a trasformarsi in una narrazione più lunga, più vicina a un romanzo che a un racconto: mi aspettavo, infatti, che proseguisse, ma la narrazione si sospende quasi si fosse trattato di un esercizio di scrittura e nulla più.
Molto di effetto, nonostante la brevità, è Lactrodectus Mactans: finalmente è disponibile il nuovo, violento gioco che consente la totale immedesimazione nel personaggio virtuale scelto. 
Ho apprezzato anche La Famiglia Perfetta e Maciste, benché li abbia trovati un po’ frettolosi. Aurelia, protagonista de La Famiglia Perfetta, è sposata con l’uomo perfetto, la soddisfa, la coccola, la ascolta e si occupa delle faccende domestiche. In realtà si tratta di un robot, acquistato su consiglio di un’amica, ma per lei è ormai qualcosa di più: è un marito. Il suo unico cruccio e desiderio rimane la maternità: può un robot essere un buon padre?
Il piccolo neo è stato la rivelazione dello scenario finale della storia: è buttato lì, esattamente come si getterebbe via uno straccio vecchio. Sinceramente, credo che meritasse qualche riga in più.
Maciste è, invece, l’intreccio di due storie apparentemente diverse e slegate: solo alla fine, si scopre l’anello di congiunzione, ma il colpo di scena si limita di fatto a due parole e, ancora una volta, penso che sarebbe stato meglio sciogliere la tensione sviluppando un po’ di più.
Ho rilevato qualche imprecisione, per lo più errori di battitura non particolarmente gravi. In generale, però, avrei preferito trovare un po’ più di cura, se così posso definirla, verso i racconti che sembrano avere velleità romanzesche data la complessità delle trame.
Sono convinta che, data l’abilità mostrata in alcuni racconti, Rossi abbia un notevole potenziale e che saprà regalarci ancora entusiasmanti avventure.

***

Emozioni nella Nuvola. Codice Killer è un racconto presente nell'antologia, ma scaricabile gratuitamente in una versione che contiene anche il secondo capitolo della narrazione.

Titolo: Codice killer 
Serie: Emozioni nella Nuvola #1 
Seguiti: Il mondo di DataCom - Il dominio di DataCom
Autore: Luca Rossi 
Editore: Selfpublished 
Prima edizione: 17 dicembre 2013
Pagine: 65
Dimensioni file: 1767 KB
Prezzo: ebook - gratuito

Mario Orsini è un programmatore impiegato nello sviluppo dell’intelligenza artificiale. DataCom lo ha identificato come una potenziale risorsa alpha: per integrarlo nelle fila dei suoi impiegati, ha ingaggiato Isabella. Trasformandosi nella donna dei sogni di Mario, lo conquisterà e sposerà.
Anni dopo, Mario Orsini è in fuga: è stato licenziato per aver scoperto che il codice, che aveva scritto qualche settimana prima, non era destinato a un videogame, ma alla realtà. L’algoritmo guida l’individuo, raggiungibile da DataCom attraverso qualsiasi dispositivo tecnologico, al suicidio. 
Codice killer è il primo emozionante racconto della serie Emozioni nella Nuvola. Dopo averlo scaricato gratuitamente da Amazon, ho scoperto che la serie si sviluppa come un librogame sulla piattaforma interattiva THE INCIPIT, su cui sono reperibili i seguiti. (Serie 1, 2 disponibili anche su amazon - e 3
La narrazione si sviluppa sul filo del rasoio, in un susseguirsi di colpi di scena che rendono incalzante la lettura. Solitamente preferisco ritmi meno concitati e più posati, che lascino spazio alla descrizione e allo sviluppo dei personaggi. Tuttavia, non ho trovato che la rapidità degli eventi intaccasse la piacevolezza del racconto: anzi, fatta eccezione per alcune pagine in cui ho sentito la mancanza di un contorno, penso che si sposi bene con la situazione creata. 
La complessità della trama e il moltiplicarsi dei pov rendono necessario, a mio avviso, uno stile semplice e incisivo come quello di Rossi. 
L’idea intorno a cui si sviluppa il racconto (la pervasività della tecnologia) non è certamente tra le più originali, ma non per questo risulta meno credibile: il racconto è, invece, piuttosto realistico e, soprattutto nella seconda serie, si apre a riflessioni e possibilità interessanti, ma nondimeno inquietanti.




Ancella (Monia)

C'è post@ per noi...#63

14:10


Buona domenica, amici ^_^
Io oggi mi sto praticamente sciogliendo, fa un caldo tremendo e non si respira per niente...insomma, non l'ideale per stare davanti al pc. Si nota che non amo particolarmente l'estate? :D
Bene, ora che ho discusso del tempo posso dedicarmi a ciò che rende piacevoli e meno soffocanti queste giornate di sole pieno: i libri. Andiamo a vedere cosa ho scelto di presentarvi oggi!





Il Fuoco dell'Eares di Clio J.B.

Il primo libro di cui vi parlo si presenta come una lettura avvincente e avventurosa, intrisa di magia e colpi di scena. La trama mi intriga particolarmente e l'idea di fondo che ha avuto l'autrice mi sembra davvero originale. Subito in wishlist!

Titolo: Il Fuoco dell'Eares (Il Cerchio di Numen #1)
Autore: Clio J.B.
Editore: Amazon
Prezzo: € 2.05 (ebook) - € 9.68 (cartaceo)
Pagine: 388 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Urban Fantasy
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Alex è una venticinquenne convinta di essere una ragazza come tante, timida e maldestra con i ragazzi e perennemente insoddisfatta di sé. Dopo la morte dei suoi genitori, per lei un nuovo inizio, un nuovo lavoro; una sorellina tutto pepe da tenere sempre lontana dai guai; un’anziana zia un po’ troppo protettiva e la sua eccentrica amica Lucy sempre pronta a darle una mano. Durante una festa, le sue labbra incontrano quelle di un irresistibile sconosciuto, travolta da una passione, e da un antico legame che ha origine tra le pieghe del tempo, scoprirà che sarà proprio il suo nemico colui che più desidera. Dovrà affrontare un passato dimenticato che torna con i suoi fantasmi bramosi di vendetta, su colei che diverrà L’Eares: custode di un potere divino che dominerà il destino degli uomini. La sola in grado di formare il nuovo Cerchio di Numen e guidare un esercito proveniente da un altro mondo. Alex sarà disposta a sacrificare quello che ha di più caro, per salvare il destino di due mondi?

L'autrice
Clio J.B. cittadina del mondo, ha scoperto l’amore per la scrittura all’età di 16 anni quando tra i banchi di scuola il passatempo preferito era trasformare il diario per i compiti a casa, la “ Smemo” in vere e proprie opere d’arte. Oltre alle figure ammiccanti di Johnny Deep e Di Caprio, Clio aveva pagine e pagine dedicate alle storie che inventava tra una lezione e l’altra, storie nelle quali scatenava la sua fantasia di teenager in cui spesso appariva come protagonista. Nella sua vita, come in quella della protagonista del suo romanzo ha dovuto soddisfare i capricci del destino, fino a quando un giorno di parecchi anni dopo, ritrovata la sua “Smemo” ormai impolverata e rileggendo quelle righe sente nel cuore riaccendersi quella fiamma che le gridava intensamente allora come oggi, che c’erano mondi che aspettavano di essere creati e storie d’amore che aspettavano di essere vissute. Ma solo quando conobbe lo “scrittore e Barman” Diego G., un amico che le ha fatto capire che poteva provarci, che la passione per la scrittura non aveva confini , ha deciso di riprendere in mano la penna e lasciare andare la mente alle storie fantastiche che adora scrivere e inventare, dividendosi tra famiglia, lavoro e Scrittura.

Link Utili
Sito Ufficiale | Facebook | Google+ | Acquista il libro su: Amazon


L'Amore conta di Carmen Laterza

Anche questo romanzo è davvero intrigante. Qui vengono trattati temi attuali e importanti, a volte nascosti sotto strati di realtà che impediscono di coglierne il valore, e con questa storia l'autrice ha voluto porre l'attenzione sulle difficoltà relazionali che affliggono ogni persona.

Titolo: L'Amore conta
Autore: Carmen Laterza
Editore: Amazon
Prezzo: € 2.99 (ebook) - € 10.90 (cartaceo)
Pagine: 270 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Narrativa
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
E se tradire fosse necessario? Se servisse davvero a capire che in fin dei conti si tradisce solo ciò che si ama? Irene è sposata da due anni, Luca è un marito un po' assente ma innamorato, eppure lei si sente inquieta, insoddisfatta; alla soglia dei quarant’anni le sembra che la vita le stia scivolando via. Una notte, un po’ per noia e un po’ per curiosità, decide di iscriversi a Meetic, un sito di incontri. Comincia così una doppia vita, scandita dall’alternarsi di appuntamenti clandestini, a volte grotteschi altre al limite del perverso, che la condurranno ad allontanarsi da tutti gli affetti più cari. Incastrata in una vita in cui ormai non si riconosce più, tra un matrimonio che sta per crollare, un difficile rapporto col padre e la sempre più incalzante necessità di sentirsi libera, Irene intraprende una sorta di educazione erotico-sentimentale fino a perdersi completamente alla ricerca di una propria maturità emotiva. Sarà l’amore a ritrovarla, quello che si prova per gli altri e per sé stessi, quello che si riceve e quello che si dà; perché nella vita “l’amore conta, e sa contare”. "L’amore conta" è un romanzo sul desiderio e sul disprezzo, sul confine tra il giusto e l'immorale, in bilico tra il regno della perdizione e quello della salvezza.

L'autrice
Carmen Laterza, è nata nel 1974 a Pordenone, dove vive e lavora come Dirigente Scolastico. Laureata in Lettere e Diplomata in Pianoforte, ha recentemente autopubblicato il saggio musicologico I duetti d’amore nelle opere di Giuseppe Verdi
L’Amore conta è il suo primo romanzo.

Link Utili
Sito Ufficiale | Booktrailer | Video Virale | Acquista il libro su: Amazon


Obscura di Isabella Ninfole

Lo sapete: l'horror non è il mio genere. Ma, nonostante ciò, questa raccolta di racconti mi ha colpita subito per la sua cover "oscura" come il titolo e una descrizione che non lascia indifferenti. Per chi è amante del genere penso sia un gioiellino da non lasciarsi scappare!

Titolo: Obscura
Autore: Isabella Ninfole
Editore: Lettere Animate Editore
Prezzo: € 0.99 (ebook)
Pagine: 47 p.
Genere: Racconti
Sottogenere: Horror
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Sogni, realtà, violenze. Torture, amore, morte. E ancora sangue, vene e decomposizione. Questo e altro ancora nei tredici racconti presenti in questa "Oscura", raccolta di Isabella Ninfole. Brevi istantanee su un mondo marcio, reale e al tempo stesso onirico. Fatto di mostri dannatamente reali, ma anche di orrori interiori pronti ad uscir fuori e contaminare le altrui realtà. Venite a guardare, ma attenzione a "vedere" la realtà di quel che vi viene mostrato...

L'autrice
Sono nata a Taranto 34 anni fa, ho da sempre una passione smodata per l'horror in ogni sua forma, e questo è la mia prima pubblicazione.

Link Utili
Acquista il libro su: Amazon


Fino alla fine della rete di R.V. Beta

Libro particolarissimo e originale al massimo. Mi ha rapito da subito :D la cover è fantastica e la trama ancora di più! Un'avventura che non si legge tutti i giorni, credetemi! Spero di iniziarlo presto e di scoprire di più sui protagonisti insoliti!

Titolo: Fino alla fine della rete
Autore: R.V. Beta
Editore: Amazon
Prezzo: € 2.68 (ebook)
Pagine: 255 p.
Genere: Romanzo
Sottogenere: Virtual Fantasy
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Yuuki è una ragazza scappata di casa per vivere sulla propria pelle un’irrefrenabile curiosità per la vita e la tecnologia. La sua ultima impresa di pirateria informatica l’ha riportata bruscamente dal mondo virtuale a quello reale, e ora è un obiettivo. Daisuke è dotato di una fervida immaginazione, con la quale sconfigge le noiose giornate da impiegato di una multinazionale. Qualcosa di speciale unisce Yuuki e Daisuke nella fuga che affronteranno insieme, o almeno così è come la vede lui. L’inizio di una nuova vita per entrambi è una seconda occasione, la possibilità di lasciarsi tutto alle spalle, se troveranno la forza per sfidare gli incubi che li circondano. Il debutto di R.V. Beta è il diario di viaggio di un gruppo di personaggi che dovranno presto imparare a non darsi mai per vinti, perché la realtà non è mai una sola... Esistenze per nulla ordinarie e nessuno di cui potersi fidare fino in fondo: un invito a cambiare prospettiva.

L'autrice
Passo gran parte del mio tempo aspettando che si installino gli aggiornamenti della PS3. Ho a casa un Oculus Rift ancora imballato, mentre i pupazzetti di vinile sono riuscita a tirarli fuori dalle loro scatole. Non sopporto quando si fulmina la lampada del semaforo e non so se posso attraversare. Ho scoperto che il sushi non ingrassa, consiglio il tonno che ha più gusto del salmone. Non capisco che gusto ci sia a mangiare la pannocchia fritta. Le rare volte che vado alle giostre e c’è lo stupido carrellino che porta nel tunnel dell’orrore, tengo gli occhi chiusi. Vorrei iniziare a fumare, ma non ne ho il coraggio. Mi immagino di entrare un giorno in un negozio di elettrodomestici e tutte le televisioni mi salutano facendo il mio nome. Non mi dispiacerebbe lavorare al riciclaggio della carta, rubando dal calderone frammenti di fogli per farmi un collage da attaccare al muro, tipo soggetto pericoloso. Mi ispira Minecraft, ma temo di perdermi dentro. Secoli fa facevo da balia a un Tamagotchi non mio, e non so perché tendevo a trattarlo male: ho ancora i sensi di colpa. Internet è invasa dai gatti, ma anche gli unicorni cercano attenzione a tutti costi. Non so cosa si nasconde sotto la sabbia della spiaggia.

Link Utili
Sito Ufficiale | Acquista il libro su: Amazon

***

Ebbene...eccoci al termine di questa carrellata di titoli. Devo ammettere che sono storie molto diverse da quelle che mi capitano normalmente sotto mano e sono certa colpiranno anche voi lettori!
Fatemi sapere cosa ne pensate ;-)
Un abbraccio e buona domenica!


Annarita Petrino

Recensione: YOU GOD - ANNARITA PETRINO

09:57

Scheda tecnica:
Titolo: You God
Autrice: Annarita Petrino
Editore: Il Papavero
Trama: Si tratta di una raccolta di racconti con tema religione e fantascienza.

La mia visione d'insieme:

Questa raccolta si compone di quattro episodi ambientati in un futuro non troppo lontano:  IMPERFEZIONI, JUDY BOW, HIC ET NUNC e YOU GOD.

Nel primo episodio abbiamo l’esaltazione della perfezione fisica-genetica contro la disabilità. Da un lato c’è un giovane ragazzo sopravvissuto ad un brutto incidente, innamorato di una ragazza geneticamente perfetta, lei lo ricambia ma purtroppo la madre di lei li ostacola a tal punto da spingerla al suicidio. Poi vi è un bambino ipovedente bersaglio dei soliti bulli che nonostante il male subito è speranzoso per la vita e sa perdonare. La morale è scontata, non è l’aspetto che fa le persone, non la perfezione apparente che ne fa persone migliori.

Nel secondo episodio, la protagonista è proprio Judy che a seguito di un incidente è costretta a “rigenerare” ogni due mesi i suoi polmoni per poter vivere. Judy è nata grazie ad una particolare tecnica di fecondazione assistita, qualcosa però è andato storto e così è nata con un’affezione respiratoria ma non può subire un trapianto proprio a causa dei suoi geni. Ormai è stufa di questa “rigenerazione” perché un mese su due è costretta a vivere attaccata ad un respiratore e così, arrivata ai 18 anni, decide di far causa ai suoi genitori per essere lasciata libera di andare. I temi affrontati sono quelli della fecondazione assistita e dell’accanimento terapeutico, nulla di semplice e relativo non sono alla scienza ma anche al proprio credo.

Nel terzo episodio, il protagonista è un astronauta del futuro che giunto nel ventunesimo secolo si trova davanti uno scenario degno dell’apocalisse con religiosi uccisi, aborti asettici, embrioni buttati tra i rifiuti ospedalieri, prostituzione dilagante. Versetti dell’apocalisse sono infatti alternati ai racconti dei vari anni osservati. La morale credo sia: ma dove e come finiremo così facendo?

Infine, nel quarto episodio abbiamo YOU GOD che sarebbe un robot eletto ad essere superiore al posto delle divinità religiose e dall’altro il crocefisso. A ciascuno di loro si rivolge un uomo in fin di vita ed è interessante come ciascuno si ponga all’inizio e come ne esca alla fine dal confronto

Gli spunti di riflessione sono molteplici in una società in continua evoluzione da alcuni punti di vista e in declino secondo altri.

Indice di gradimento:



La locanda delle emozioni di carta

Recensione: LA LOCANDA DELLE EMOZIONI DI CARTA - VIVIANA PICCHIARELLI

23:01

Buona sera, 
come state e come vanno le vostre letture??
Le mie proseguono un po' a rilento per colpa di vari problemi, ma spero di riprendere il mio solito ritmo al più presto. 
Vi posta la recensione di un libro che ho amato alla follia. Sto parlando de "La locanda delle emozioni di carta" di Viviana Picchiarelli. 

Titolo: La Locanda delle emozioni di carta
Autrice: Viviana Picchiarelli
Pagine424
Casa Editrice: Bertoni Editore
Curatore: Costanza Bondi
Data di Uscita: Dicembre 2013
Prezzo: 14,00€
Tipologia: Romanzo
Genere: Sentimentale

Per l'acquisto del cartaceo: link al sito dell'editore

Per l'acquisto della copia digitale: link al sito Amazon

Trama:
"La Locanda dei Libri" è il nome di un agriturismo sul lago Trasimeno, in Umbria, un posto che è diventato negli anni il punto di riferimento per amanti dei libri e per scrittori. Qui, dopo trent'anni, si ritrovano Matilde, ex psicoterapeuta e proprietaria della locanda, e Matteo, avvocato di professione e scrittore per passione. La loro storia si è interrotta bruscamente anni prima e solo grazie alle pagine del romanzo scritto da Matteo, dai risvolti dichiaratamente autobiografici, i due, in qualche modo, si ritrovano ma devono fare i conti con il tempo che è trascorso, con le loro vite attuali e con gli errori commessi in nome dei rispettivi egoismi. Parallelamente, per due individui che cercano di (ri)scoprirsi, altri due, Ginevra e Riccardo, in balia dei propri demoni, faticano a lasciarsi andare, seppur consapevoli della potenza del legame a cui, loro malgrado, non possono sottrarsi. Due storie agli antipodi, un unico, potente e devastante sentimento. Un romanzo dal sapore retrò in cui sono proprio "le emozioni di carta", lette e scritte, quelle da cui tutto ha origine e a cui tutto torna.


Recensione:

Credevo di avere una difficoltà solo a scrivere le recensioni negative, ma a quanto pare non scherzo neanche con quelle positive. Poco fa, quando mi stavo preparando per scrivere questo mio pensiero avevo mille cose da dire, ma ora fisso questo foglio da 10 minuti e le idee si sono dissolte. Vediamo di riorganizzare tutto.
Vorrei iniziare dalla stupenda cover, di solito non mi soffermo tanto su di esse, ma questa mi ha davvero colpita. E' elegante e semplice, potrei stare ore ed ore ad osservarla senza mai stancarmi. Ha un fascino particolare e magnetico. E' stata un'ottima scelta.
In questo romanzo saremo catapultati in una locanda che si affaccia sul lago Trasimeno, nella bellissima Umbria, dove si svolgerà gran parte della storia. 
Faremo la conoscenza di personaggi molto intriganti e scopriremo le loro storie. I protagonisti di "La Locanda delle emozioni di carta" non sono tanto Matilde, Matteo, Ginevra e Riccardo, ma sono le emozioni che scaturiscono da essi e dalle loro storie. I sentimenti sono così intensi che ti lasciano senza fiato, riescono a risucchiarti nel loro vortice e appena si conclude la storia ti lasciano sconvolta e con un grande vuoto dentro. 

Matilde è un ex psicoterapeuta con un divorzio alle spalle, ha lasciato quella che era la sua vita per aprire una locanda con la sua amica ed ex paziente, Emma. La loro locanda è diventata un punto di riferimento per gli scrittori e gli amanti della scrittura. Da quando si è separata è diventata finalmente una donna diversa. Nel suo matrimonio cercava l'amore vero, la passione, il sentimento, proprio come era accaduto con un flirt quando era solo una giovane universitaria, ma così non è stato. 
La vita di Matilde scorre serena, anche fin troppo, nella sua locanda ma il destino ha in serbo per lei altre sorprese. "La libraia dai capelli rossi" è un libro con avvenimenti autobiografici che è stato scritto da Matteo Rossini, ovvero il vecchio flirt di Matilde. L'ex psicoterapeuta è sconvolta in senso positivo perchè "La libraia dai capelli rossi" è proprio lei. Scoprire che dopo 30 anni Matteo era ancora interessato a lei ha donato una nuova forza alla donna. 

Sarà il destino che offre una nuova possibilità a Matteo e Matilde?? 
Matilde non si lascia sfuggire questa opportunità e organizza un salotto letterario alla locanda per incontrare Matteo.
Matteo è un avvocato prestigioso e nel tempo libero si occupa della sua più grande passione: La scrittura. E' un famoso scrittore di noir, ma in questo ultimo periodo ha sentito il bisogno di cambiare genere. Non si sentiva più legato al noir, voleva qualcosa per esprimere quello che teneva dentro. 
Lui è un personaggio che non ha mai avuto il coraggio di seguire la propria strada, prima plagiato dal padre che voleva che diventasse un avvocato e portasse avanti lo studio di famiglia. Per tenere alto il prestigio della famiglia ha dovuto sposare una donna che non amava e accettare, Celeste, una figlia che non era sua. 
L'unica decisione che ha preso in tutta la sua vita è quella di avere sua figlia Ginevra, ma con la pubblicazione del suo ultimo libro "La libraia dai capelli rossi" ha compromesso il suo rapporto con l'adorata Ginevra. 

Il suo freddo e distaccato matrimonio lo ha distrutto e per tutti quegli anni si è pentito di non aver lottato per l'unica donna che abbia mai amato. 
Poteva essere felice con Matilde? 
Forse poteva dare una risposta a quella domanda incontrandola dopo 30 anni, e cosi accetta di andare alla locanda anche se sa che questa sua decisione potrà spezzare ancora di più il rapporto con la figlia. Ma finalmente ha trovato il coraggio e anche lui merita la sua fetta di felicità in una vita fatta di tristezza e rimpianti. 
Ginevra è una giovane giornalista free lance, per tutta la sua vita è sempre stata messa da parte dalla madre e dalla sorella. L'unico che provava un po' di sentimento per lei era il padre con cui aveva un rapporto simbiotico. Con lui non aveva bisogno dell'affetto della madre, che aveva occhi solo per Celeste. Ma quando ha pubblicato il libro si è messa sentita da parte da un'altra donna, si è sentita tradita dal padre e per questo non riesce a perdonarlo. Vuole punire il padre in tutti i modi possibili e per questo ignora tutte le chiamate, i messaggi, le email che lui le manda. Quando scopre che lui ha cercato quella donna si sente ancora più ferita. In un certo senso capisco il suo senso di abbandono, sopratutto per aver avuto una madre del genere, però doveva anche capire il bisogno del padre. 
Non l'ha mai abbandonata e l'ha sempre cercata dimostrando quando ci tenesse a lei. 
Per fortuna nella vita di Ginevra capita il bel Riccardo. Anche lui ha una serie di problemi ma grazie all'aiuto e alla vicinanza di lei riesce a superarli.
Meglio se mi fermo qui, ho già rivelato troppo, non vi voglio rovinarvi il libro spoilerando qualcosa. 
Per sapere di più dovrete leggerlo, ne vale la pena.

Tutte le storie da quelle principali a quelle secondarie sono appassionanti e ben descritte,  grazie anche allo stile di scrittura dell'autrice. Sono rimasta folgorata delle sue parole, riescono veramente a toccarti dentro. Le storie dei protagonisti sono dolci, toccanti, tenere, ma anche piene di rabbia, di rimpianti, di tristezza. Mi sono emozionata tantissimo e non sempre un libro riesce a prendermi cosi tanto e colpirmi nel profondo. Tutte queste emozioni ti colpiscono come un treno in piena corsa e l'unica cosa che vuoi è tornare a salire su quel treno e continuare a provarle. 
Non vedo l'ora di leggere qualche altra opera di Viviana, sono curiosa su cosa si inventerà questa volta e sono assolutamente certe che mi conquisterà come ha fatto con questo libro.
Vi consiglio caldamente di non lasciarvi scappare questa storia, leggete La locanda delle emozioni di carta, vi regalerà qualcosa di unico e profondo. 





Cosa ne pensate??? l'avete già letto??


Aspetto le vostre opinioni