sabato 20 aprile 2013

recensione: QUALCOSA E' CAMBIATO di Stefania Riccardi


Scheda tecnica

Autore: Stefania Riccardi
Titolo: Qualcosa è cambiato
Pagine: 212 pag. 
Editore: autopubblicato su Youcanprint
Trama:  Sara è una fresca diciottenne in perenne conflitto con il suo corpo e con mille sogni nel cassetto. Testarda, ironica, bella, anticonvenzionale, ama la vita e stare con i suoi amici. Durante la magica estate dei suoi tanto attesi diciotto anni, tra giornate al mare, serate movimentate, litigi, risate e baci appassionati, Sara, pian piano, sarà costretta a rivelare quello che, abilmente, ha sempre nascosto sotto la sua corazza… dovrà accettare un cambiamento imprevisto e diventare grande…


La mia visione d'insieme  
Eccomi al secondo libro di questa autrice, come dice lei riscoperto e rispolverato tra i pensieri della sua adolescenza e che ci riporta agli anni '90.
Siamo nell'estate del 1995, infatti, la più bella della vita di Sara, quella che ha segnato il suo passaggio all'età adulta.

Durante l'adolescenza sono molte le cose a cambiare, a iniziare dall'aspetto ma, cosa succede quando sono i sentimenti a cambiare?
Quanta paura può fare passare dall'amicizia all'amore con la paura di perdere ciò che è stato nonostante la premessa di ciò che potrà essere?
Diventare adulti può spaventare sulle prime ma, non è forse inevitabile?

Questi sono i dilemmi che affrontano i protagonisti del romanzo, un'allegra comitiva di ragazzi e ragazze marchigiani tra i 17 e i 22 anni.
E' estate e Sara e suo fratello Marco sono svegliati dai rumori sul tetto, degli operai stanno sistemando quella che sarà la mansarda. Sono orfani di madre e vivono con la nonna mentre il loro padre, un noto avvocato, fa la spola da Milano dove si trattiene gran parte del tempo.
Tra gli operai Marco scorge un viso familiare e ritrova Daniele, un amico d'infanzia trasferitosi altrove anni prima.
La sera la comitiva si riunisce, Michele, il migliore amico di Sara, la scorrazza sulla sua vespa, Marco porta dietro di sé la fidanzata Katia, Anna va da sola e muore dietro a Roby, Daniele infine si aggiunge al gruppo.
Le serate scorrono girando in moto, andando in spiaggia, andando in campeggio in montagna e in tutto questo nuove storie sbocciano. Anna riesce finalmente a conquistare Roby ed è felicissima, Sara si sente un pò esclusa e si incontra-scontra con Daniele che ci prova spudoratamente dall'inizio.

Michele è lontano dalla sua odiosa fidanzata, è un tipo un pò misterioso e decide di seguire il suo sogno musicale andando a lavorare a Milano.
Molti cambiamenti sono in atto nelle vite di tutti, non voglio svelarvi altro perchè la trama è da scoprire passo passo.
Di certo, nessuno di loro sarà più lo stesso alla fine dell'estate.

Una teen novel adatta a tutti, in grado di riportare anche i meno giovani indietro nel tempo, alle estati della gioventù tra spensieratezza e primi amori.
Emblematico e molto rappresentativo il disegno dell'autrice in copertina, sembra proprio di vedere la Sara che si immagina leggendo la storia.

Indice di gradimento 





Conoscete l'autrice? Avevo parlato del suo primo romanzo in un segnalibro due mesi fa. Che vi sembra questo suo secondo romanzo?

Nessun commento:

Posta un commento