lunedì 18 gennaio 2016

Recensione: La stella dell'Eire di Valentina Marcone


Titolo: La Stella dell'Eire
Autore: Valentina Marcone
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Formato: ebook
Pagine: 270
Prezzo: €3,97
Genere: Urban fantasy/Paranormal Romance












Trama:
Niente ti prepara al dolore. Quello reale, quello profondo, quello che ti spezza il fiato. Puoi passare tutta la vita a cercare di comprenderlo, ma niente ti preparerà mai alla sensazione terribile di perdita, vuoto e disperazione che provai io quel giorno. Diventi irragionevole, pazzo, saresti disposto a tutto pur di fermare quella sofferenza, uccideresti per spegnere il fuoco che ti brucia la carne. Credevo di morire, invece la Furia mi ha salvata.
Io sono una Furia, e ora ricomincio da capo. Giorno uno.”

Recensione:
La narrazione riprende da dove l'avevamo lasciata nel primo capitolo della saga. Deva, sconvolta, subisce una completa trasformazione in furia e scappa, devastata dal dolore, lontano dai Sincore e da tutto ciò che le ricorda Gabriel. Nella prima parte del romanzo, dalle tinte cupe e malinconiche, osserveremo una Deva molto cambiata da come ce la ricordavamo nel primo romanzo: è una giovane donna che dovrà lottare per sopravvivere sia contro le avversità, che contro la sua seconda natura, che nel lungo periodo in cui vivrà ai margini della società, imparerà a conoscere e a controllare. Imparerà a sopportare il dolore e a saper dominare la rabbia cieca che si impossessa di lei e che la fa trasformare in furia. Ho molto apprezzato questa nuova Deva, combattiva e vendicativa, ma nello stesso tempo sofferente e ancora piena d'amore verso colui che fin dalla nascita la tiene legata a se: il suo consorte Gabriel. La narrazione continua cambiando i toni e dalle tinte cupe della vita da vagabonda di Deva, si passa ai colori più tenui dei preparativi del matrimonio di Clara con Raffaele e del debutto di Deva. Dopo aver imparato a dominarsi e a conoscere nuovi poteri che non sapeva di possedere, Deva imparerà anche ad amare, e non mancheranno dolci momenti passionali e romantici nella narrazione. Ancora una volta l'autrice ha saputo costruire una trama avvincente e piacevole da leggere. Nella speranza di leggere presto il terzo capitolo, vi invito ad immergervi nuovamente nel misterioso ed affascinante mondo dei Sincore...



Nessun commento:

Posta un commento