lunedì 27 giugno 2016

Recensione: "SETA" di Linda Kent

Buongiorno, lettori!
Come state? Io sto morendo di caldo, ma a parte questo sono contenta perché l'estate è un periodo ricco di sorprese a livello letterario (tante nuove uscite, tanti autori da scoprire, tante storie da leggere) e, pur non amando le temperature alte e avendo un rapporto di inimicizia con il sole, mi piace rifugiarmi all'ombra in compagnia di un bel libro e di un bicchiere di tè freddo.
Oggi, prima di rintanarmi a leggere, vi lascio le mie impressioni su un racconto appartenente al genere del romance storico scritto da un'autrice nostrana dalla penna molto inglese. Si tratta di una novella, quindi anche il mio commento sarà brevissimo, giusto due righe per invogliarvi a leggere!


***********************

Titolo: Seta (Vento di Cornovaglia #0.5) 
Autore: Linda Kent
Editore: Mondadori
Collana: Classic
Prezzo: Gratuito (ebook)
Pagine: 34 p.
Sottogenere: Romance Storico (Racconto)
Anno di pubblicazione: 2014

Trama
Aprile 1644. Henry Killigrew, fedele suddito di Carlo I, si prepara ad abbandonare in fretta Oxford e la corte, per tornare in Cornovaglia e organizzare la difesa del castello di Pendennis contro Cromwell. La regina, però, gli affida un incarico: riportare a casa la sua giovane dama di compagnia e difenderla a ogni costo. Henry non può rifiutarsi, anche se preferirebbe non avere a che fare con lady Jacqueline Montrose. Lei è bella, coraggiosa, intelligente, e rappresenta per Henry una sfida e un rischio più grandi del pericolo che li insegue come un vento di tempesta. Tuttavia, i Killigrew sono noti per il coraggio, la lealtà e perché non si arrendono mai. Riuscirà Henry a realizzare il suo sogno, nonostante il cugino William tenti di dissuaderlo? William, protagonista di "Vento di Cornovaglia" (in uscita a Novembre 2014 per "I Romanzi Mondadori") è un capitano dal fascino cupo che corteggia la morte; convinto com'è di avere poche ragioni per vivere e ancora meno per tornare ad amare, non può sapere che, a distanza di due anni, anche lui incontrerà una donna capace di legarlo a sé con fili di seta.

***********************


La mia recensione

Questo è stato il mio primo approccio con questa brava autrice italiana e sono molto soddisfatta. Ho voluto iniziare da una novella perché in questo periodo mi diverto molto ad “assaggiare”, quindi quando voglio conoscere la penna di un nuovo autore o di una nuova autrice e vedo che ha pubblicato qualche racconto breve è fatta, mi fiondo a stringere amicizia con le sue storie. E così è andata con Linda Kent. Da tempo volevo iniziare qualcosa di suo, da sempre ne sento parlare bene, ma non riuscivo mai a ritagliarmi uno spazietto per le sue storie; poi questo mese mi sono decisa e la scelta è ricaduta su Seta, prequel di Vento di Cornovaglia (altro titolo che non vedo l'ora di scoprire).
In questa novella si segue l'avventura di Henry Killigrew e di lady Jacqueline Montrose, rispettivamente un cavaliere e una dama di compagnia, due personalità molto diverse ma comunque simili, che si incontrano e si trovano a discapito delle difficoltà. Un bel diversivo letterario ambientato nell'Inghilterra di Carlo I e che mette in risalto i punti forti dello stile della Kent. Una prosa un po' all'inglese, fluente ed elegante, che non si lascia andare alla pesantezza della parte storica, anzi si destreggia sapientemente tra gli echi di un mondo lontano ponendo in luce le caratteristiche che più hanno reso immortali i racconti di questo tipo: l'onore, il coraggio, la lealtà, l'amore che non conosce mezze misure.
Sapete quanto io ami le storie romantiche ambientate in epoche remote e di certo Linda Kent sa descrivere a meraviglia quel sentimento puro, pieno di fuoco e dolcezza che si rifà all'amor cortese, quindi ho apprezzato la sua penna nitida e in un certo senso d'altri tempi. Sì, perché il modus narrandi di questa autrice, pur essendo moderno, ha una costruzione più semplice e istantanea rispetto al modo attuale di raccontare l'amore. Qui la storia tra i protagonisti, complici anche le poche pagine, nasce e si sviluppa nel giro di una sera, un tempo veramente breve per descrivere l'intesa di un amore eterno, che di certo è insolito nelle storie odierne e che si può ritrovare maggiormente nei racconti più antichi. E ogni tanto fa bene leggere di un amore di questo tipo, che spinge a sognare senza porsi troppe domande.
Seta è una novella ben scritta, con una caratterizzazione storica approfondita e credibile, sempre molto precisa, e una storia d'amore che si rivela un piccolo sogno in cui immergersi per qualche minuto. Consigliato a chi ama il romance storico, a chi vuole iniziare a conoscere la scrittura appassionante di Linda Kent e a chi vuole vivere un amore dal gusto fiabesco.




Nessun commento:

Posta un commento