Recensione: Orpheus - Diana Mistera

09:00

Titolo: Orpheus
Autrice:  Diana Mistera
Editore: Lettere Animate

Anno di pubblicazione: 2016

Genere: Urban fantasy
Appartenenza a serie: Orpheus- La saga- Vol.1
Pagine: 170
Formati disponibili: Cartaceo , copertina flessiblile 9,99 €
Ebook: Formato kindle, epub 2,99€
Link di acquistoAmazon | Feltrinelli | Kobo

Trama:
Geena, appartiene ad una famiglia di potenti streghe di antiche origini. Fin da piccola è perseguitata da un incubo, che torna prepotentemente ad alloggiare le sue notti dopo l'inaspettato incontro con il carismatico Orpheus, leader di una band rock molto famosa in tutto il mondo. Orpheus ha un oscuro passato e capovolgerà la vita della giovane donna. Grazie a lui Geena si riunirà alla madre che non vede da dieci anni. Scoprirà di essere l'unica sopravvissuta di un parto gemellare e che sulla sua testa pende un'antica profezia legata al bracciale, al libro di poesie, ricevuto in eredità dalla nonna, e ad Orpheus.

Recensione

Ho iniziato la lettura di Orpheus questo pomeriggio e mi sono ritrovata a finire questa storia in poche ore. 
La curiosità che provavo verso questa storia mi ha spinto ad andare avanti. Non vi parlerò della trama in questa mia recensione, ma andrò dritta al punto senza, ovviamente, fare spoiler. 

Ho iniziato "Orpheus" perchè la sua trama m'intrigava, ed ho continuato a leggerlo perchè ero curiosa: curiosa di scoprire del passato di Geena, della sua famiglia, scoprire di più su quest'incubo che da anni la perseguita. Volevo conoscere meglio Orpheus, conoscere il segreto che nasconde. Purtroppo il libro non solo finisce con una grande incognita, ma non ci spiega nulla su Geena, sulla sua discendenza, sui suoi incubi, non ci dice nulla di Orpheus. Tutto viene accennato per poi lasciarci a bocca asciutta con il finale. 
In questo primo libro ci è stato raccontato soprattutto della storia d'amore dei due protagonisti, Geena e Orpheus, però da lettrice volevo altro. Mi è piaciuto leggere di loro, li ho trovati davvero due personaggi interessanti ma volevo più contorno. Sicuramente l'autrice non ha voluto svelare, in questo primo libro, le sue carte e quindi ha ritenuto più opportuno farci soffrire e ammetto che da una parte mi intriga questo fatto perchè non fa altro che aumentare la mia curiosità, dall'altra parte mi irrita un po'. 

Considero questo primo capitolo, come introduzione alla storia vera e propria che non vedo l'ora di leggere e spero che il secondo libro non tardi ad arrivare nelle mie mani, perchè sono veramente curiosra, voglio scoprire come si evolve questa storia; sento la necessità di scoprire di più. 
Tirando le somme, è stata una lettura molto piacevole che consiglio a tutti.


3 cuori e mezzo!




Ti potrebbe anche interessare

0 commenti